Il sito Bellaciao. Colorato, molteplice, dove - per fortuna - il meglio accompagna il peggio, misto, bizzarro, fa pensare a Picabia e ai dadaisti, esplora tutti i registri ed i regimi retorici, divertente e polemico, surrealista: incontro fra un ombrello ed una macchina da cucire su un tavolo da dissezione, testa di Lenin sulla tastiera di un pianoforte Steinway o Bosendorfer... Il Collettivo Bellaciao vi invita a festeggiare la 48.6 milionesima visita del sito Bellaciao
FR
ES
Sabina Guzzanti
a Parigi con Bellaciao
Haidi Giuliani
a Parigi con Bellaciao
Modena City Ramblers
a Parigi con Bellaciao
MANU CHAO
a Parigi con Bellaciao
Senal en Vivo

VIDEO - RADIO
SITI AMICI
con Bellaciao
Bellaciao hosted by
Ribellarsi è giusto, disobbedire è un dovere, bisogna agire !
Version Mobiles   |   Home  |   Chi siamo ?   |   Sottoscrizione  |   Links  |   Contact  |   Ricerca
Sognavamo cavalli selvaggi
giovedì 1 Febbraio
de Luca Visentini via FR
Sono cento racconti brevi o brevissimi che nell’insieme ricostruiscono, in un’unica vicenda, la Milano dal 1968 al 1977 di un ragazzo della nuova sinistra. Un compagno di base, non un dirigente, né un pentito. Non si parla di analisi politiche o dispute ideologiche, ma di amore, amicizie, famiglia, lotte e scontri concreti. Si legge un “clima”, un’umanità. Sono storie anche vere ma che trascendono, con la scrittura, l’autoreferenzialità. (...)
Leggere il seguito - per rispondere...
Lidl è per te! Ma a quale prezzo?

di : Cirano di Bergerac
giovedì 28 gennaio 2010 - 18h14
14 commenti

Come veterano della Lidl da molti anni faccio il capo filiale. Sono passato in mezzo al fuoco e quando anni fa ho subito vero e proprio mobbing ne sono uscito indenne. Sono stato sulla riva del fiume a guardare i corpi di chi voleva ferirmi trascinati via. Fino a pochi mesi fa ero convinto che la mia azienda fosse fortemente cambiata. Convention divertenti, Giornalino del dipendente, giornate per i figli dei dipendenti del magazzino centrale, spille in regalo, portachiavi, sondaggi per misurare il grado di soddisfazione. Di tutto di più. Insieme ai miei molti colleghi eravamo persino arrivati a credere che si stesse verificando una vera e propria rivoluzione in favore dei dipendenti. Rivoluzione che avrebbe portato ad un miglioramento delle condizioni di lavoro di tutti noi. Il cambiamento cè stato ma non per noi capi filiale sui quali pesa ancora un fardello troppo pesante da poter sopportare. Una spada di Damocle che ogni giorno vibra sulle nostre teste. La sfortuna di essere i capri espiatori di tutta l’organizzazione. Parlando con un giudice del tribunale di Monza scopro che Lidl non ha che decine e decine di cause con i capi filiali e primi livelli in genere. Di addette vendita nemmeno l’ombra. Per loro non ci sono lettere di contestazione. Servono consensi. Mesi fa hanno licenziato una mia collega dopo mesi di mobbing e ora al solo sentir parlare di Lidl va in depressione. E’ in cura presso un bravo specialista, ma il segno rimarrà per sempre. Ed è di questi giorni la notizia della sospensione cautelativa di un’ altro capo filiale. La cosa bella è che dall’alto hanno già deciso da settimane il suo licenziamento. Fatto la scelta sul successore spostato tutte le pedine ancora prima di sapere se al provvedimento seguirà il licenziamento. Adesso per Loro non esiste più la giusta causa. Via la spina dal fianco per qualunque motivo con qualunque mezzo. Qualche mese fa sono venuto a conoscenza di una iniziativa per mettere fuori gioco anche me. Pensate che cè addirittura una promozione alla Direzione Generale di Verona per il Capo settore che trova il pelo nell’uovo per dare avvio al barbaro massacro. Aspetterò anche questa volta su quelle sponde a guardare.



Rispondere a questo articolo
Stampa l'articolo


Forum del' articolo
 

Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
30 gennaio 2010 - 23h31 - Di 41b860d4e9ac45a1f27709b61e552c6f...

resisti compagno!mi chiedo dove sono i sindacati.oramai anche la cgil, fino a qualche anno fa ultimo baluardo marxista, ha svenduto i nostri ideali!! Falli penare e dopo 6 mesi di malattia gli chiederai i danni per mobbing!hasta la victoria siempre



Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
19 agosto 2011 - 11h51 - Di Geronimo - b7502bbb2b9d886fe9e4d76bb31a1010...

Carissimo collega posso capirti anch’io ho ricevuto moltissime vessazioni da parte del mio CS portandomi all’esaurimento,alcuni miei colleghi ormai esausti hanno mollato,io continuo a stringere i denti fino a quando non troverò qualcosa di meglio,quello che mi fa incazzare e che sentiti loro la nostra sembra un’azienda modello.
Facciamo tante ore di straordinario non retribuite,siamo sempre disponibili,lavoriamo come dei somari incassano miliardi e rompono pure i coglioni!!!siamo assunti come direttori e ci fanno fare lavori demansionanti,scarica camion,fai allestimento di F/V pane e carne in 2 ore circa e lo devi fare in2/3 persone?scherziamo ma dove è finita la professionalità?perche tu mi assumi per 38 ore e poi ne devo fare 50 senza pagandomi!!se volevo fare il magazziniere mi facevo assumere come garzone,se devo fare i commissionati mi facevo ssumere come commesso,e se devo fare cassa mi facevo assumere come cassiera.Quello che ho capito in tanti anni e che se sei solo sei vulnerabile ma se fossimo tutti uniti guarda tutti gli scioperi che fanno le cassiere in italia veni come cambiano atteggiamento questi crucchi del cazzo che vengono i Italia o negli altri paesi senza voler rispettare i contratti di lavoroche interpretano a modo loro.
Ti sono vicino uniamoci e lottiamo per i nostri diritti,lavorare in posto di lavoro sereno e sicuro non credo sia impossibile



Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
8 ottobre 2011 - 16h14 - Di :) - 88a1922fa9c95ae1b580135a332cb667...

Carissimi amici miei e Stimati colleghi, non abbiate paura io lavoro in magazzino e ho anche una bella posizione, non posso dire chi sono perchè la mia spada come te amico mio ha fatto molti morti e anch’io li ho visti passare sulla riva del fiume, RESISTETE, Incazzatevi piu’ di loro, ROVINANO UN LOGO ed un simbolo di lavoro, ma sono delle teste di cazzo, qualsiasi problema rivolgetevi ad un buon avvocato e SPACCATE IL CULO!!!!!! il cs è solo un leccacazzo de CA.


Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
24 gennaio 2012 - 10h00 - Di f0a5b6a3cba59d3ea2005caaaa6c2dd4...

buon giorno a tutti, ogni volta che vedo storie come queste resto basito come mai non c’è nessun media che parli di questo, solo in rete si trovano le malefatte di questa azienda.
Anche io sono un ex e anche io ho una causa in corso, ma paradossalmente sembra che in tribunale sia tutto falso quello che racconto e quello che i miei testimoni raccontano:ovviamente i miei testimoni sono tutti ex.
penso sia veramente importante che queste storie debbano uscire dal web e avere risalto sui giornali e nelle tv, soprattutto in questo grave momento di crisi economica e del lavoro.
mi sento diree che il mobbing si deve dimostrare, 8anche se è difficile quando avviene chiusi in ufficio.
Naturalmente capisco cari amici che quello che abbiamo passato è davvero paradossale che è difficile crederci ma dobbiamo unirci tutti per far capire quello che abbiamo passato e quello che si passa ancora oggi dentro le filiali.
Io sono a disposizione di tutti e mi sto attivando per rendere alla portata di tutti le nostre storie
Fatevi sentire vi prego


Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
25 dicembre 2013 - 17h30 - Di ef71fadb6adac8365708183a2b170197...

Ciao sono un capo filiale lidl, e come ben sapete ci trattano tipo spazzatura, orari assurdi, visite da preparare manco se arrivasse il Papa, minacce di licenziamento e guai se ti iscrivi ai sindacati. Solo perché ho deciso di non fare più 55-60 ore la settimana, hanno deciso che non vado più bene e stanno cercando di trovare il pretesto per licenziarmi., ma venderò cara la pelle... Altri miei colleghi stanno male e prendono ansiolitici, questa azienda non rispetta le regole del Nostro Paese poiché ci assume con un livello ma operiamo dal primo al settimo livello. È assurdo. In più pretendono che le nostre ore oltre le 38 non le badgiamo, infatti da contratto integrativo noi cf fino alle 250 ore annue di straordinario rientrano nello stipendio di base mentre dalla 251 alla 400 ora (che è il massimo che possiamo lavorare in un anno), ce la dovrebbero pagare a circa 20 € l’ora. Ammesso che al netto delle ferie e di eventuale malattia, lavoriamo 46 settimane l’anno, ad almeno 50 ore settimanali e quindi almeno 12 ore in più a settimana, in un anno diventano 12*46 ovvero 552 ore in più all’anno. 552-250, stiamo facendo 302 ore in più rispetto al limite pagato e 152 in più rispetto a quanto previsto dal contratto integrativo; infine per le 150 ore che portano il totale a 400, avremmo diritto ad ulteriori 3000 € lordi, ma visto che sono almeno 302, il totale é 6040€ lordi, ma cosa piú importante è che ci stanno togliendo la salute!


Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
7 dicembre 2014 - 02h25 - Di depresso demoralizzato - c02ab65f10e378ac433af403facfb4fd...

Condivido a pieno...faccio l’addetto vendite 25 ore e dopo avermi spremuto con promesse di crescita mi hanno fatto lavorare come un mulo!poi ho capito il funzionamentoe ho rallentato il ritmo, tanto nn diventerò mai responsabile o 38 ore! Ho visto soffiarmi il posto da tanti raccomandati e la filiale in cui sto e quasi a gestione famigliare... Per poi nn parlare dei continui abusi delle pressioni che subisco!ho sempre svolto mansioni da 3^ livello con tanto di chiavi sempre con me, resi e tutto il reato senza ottener nulla! Capisco relativamente alcuni capi filiale che per portare i numeri richiesti all’azienda, rispettare l. Produttività hanno pretese assurde! Mi continuan A prendere x il culo mi trattanomalissimo spesso d’avanti ai clienti fino a farmi star male al solo pensiero di andare a lavoro!! Il mio cf ha iniziato a darmi del gay, di conseguenza altri facevano battutine e allusiomi, in continuazione il capoespiatorio, sono stato lo zimbello del momento xchè tendo ad assecondare gli stupidi(nn potendo rispondere e reagire a mio piacimento intimorito dalle minacce!!)adesso x le troppe malattie cercano l’appiglio x maandarmi A casa.prima che si muovano loro vorrei farlo io, da chi mi rivolgo?cosa faccio? Nei giorni prosismi ho pensato di andare al Centro psichiatrico dato che dopo 4 anni così ho iniziato prima con gli ansiolitici poi associando antidepressivo..voglio farmelo certificare da un ente publico..help me!!! Accetto con!sigli, ci stò rimettendo la salute, nn capiscono che ci sono soggetti particolarmente emotivi. Trà rumene che hann vissuto la merda e albanesi arrivati con i barconi nn c’è un minimo di sensibilità!aspetto consigli e centri a cui posso ririvolgermi! Insomma aaccetto ogni tipo di info/consiglio!!ringrazio in anticipo


Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
17 settembre 2015 - 12h18 - Di Gabriele - adb8d2b0f107f631310d0059b734a3f0...

Carissimi colleghi ed ex colleghi ho preso a conoscenza di questo forum cercando nella rete se altri stessero vivendo l’ingiustizia che oggi ci accomuna.
Sono stato licenziato 2 giorni fa e non mi darò per vinto in quanto quello che mi si accusa è spudoratamente falso.
Tutti noi sappiamo a che stress siamo stati sottoposti per anni per portare un numerino detto produttività alla cifra voluta dall’azienda senza che essi tengono conto al lavoro quotidiano a prescindere dal fatturato giornaliero e senza considerare che nella Job description tutto tace.
Ho pensato che se ci riuniamo possiamo vincere qualsiasi causa.
Quanti sono stati incitati dalla lidl a lavorare oltre il proprio turno lavorativo senza ’’consumare’’ produttività?
Se siete d’accordo ho pensato al programma ’’mi manda rai3’’ per farci sentire.
Lascio il mio numero di telefono personale di seguito: 3929069616
Spero leggiate al più presto e vogliate seguirmi in questa battaglia.



Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
30 settembre 2016 - 14h58 - Di 7a6b8376dc2d9921616bb46ec61ea54e...

Buonasera! Attualmente le cose sono in po’ cambiate come vogliono far credere
oppure é tutto fumo negli occhi?


Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
18 gennaio 2017 - 00h29 - Di Pierino Paperino - 9b35d9cf8cc85b705dba58ee269f82a8...

Buonasera a tutti! Cerco da giorni forum dei dipendenti Lidl!
Sono capo filiale da qualche anno; all’inizio mi hanno pompato facendomi sentire il migliore e da circa un anno e mezzo vivo ogni giorno situazioni di mobbing e forte stress! Mi hanno fatto capire chiaramente che vogliono farmi fuori e l’unica strada possibile pare il demansionamento, che ovviamente dovrei chiedere io! Vorrei trovare colleghi che condividono esperienze simili alla mia per capire come muovermi. Ho problemi famigliari e un cambio repentino di posizione mette in crisi la mia stabilita’ economica e i mie progetti. Vi chiedo inoltre se tra di voi c’è qualcuno che non ha superato l’ultimo esame interno.
Grazie


Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
1 febbraio 2017 - 00h09 - Di Vivi - ab4d3a24d4181b8f2a8c7e258c4dd512...

Io aono adetto alle vendite, come vengono trattatti gli addetti alle cendite par-time?


Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
8 febbraio 2017 - 12h28 - Di moglie esaurita - c3a0638f78e41b51c2884103c9110f21...

Salve,
sono la moglie di un capo reparto (quadro) trattato da schifo. Anche a lui è stato proposto il demansionamento. credo piu per antipatia, che per reale mancanza di produttività. sono ormai 5 anni che lavora come un mulo. non c’è giorno della settimana che rientra e parte ad orari da quadro dirigente. credo che lo stipendio non è paragonabile a tutte ste ore. il rapporto e la famiglia sono completamente sotto sopra. comincio a pensare che più che una politica dell’azienda sia il modus operandi di alcuni che vogliono sistemare i loro amici.
quale sono le prospettive di vita in tali situazione.....accettare e cosa?


Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
24 gennaio 2017 - 19h25 - Di Pierino Paperino - 9ba772f4af625c5e90f44119a75125e6...

Ciao Gabriele, lavori sempre in Lidl? Puoi lasciarmi una tua mail? Grazie


Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
26 gennaio 2017 - 14h02 - Di Davide - f5bd3fbad5ecfa09808ddae73a0ad559...

Ciao pierino paperino, sto cercando informazioni riguardante casi come il tuo alla lidl. Forse potrei aiutarti.


Lidl è per te! Ma a quale prezzo?
26 gennaio 2017 - 14h59 - Di Nano - 35561415efe27f557c9be40e040eb392...

Ciao ragazzi buonasera, c’è qualcuno che ha lavorato in Lidl a cui posso fare una domanda di un fatto successo 2-3 anni fa?
Un saluto





In rete il numero di maggio del periodico cartaceo Lavoro e Salute
lunedì 21 - 12h19
di : Franco Cilenti
Primo maggio 1925, la Napoli proletaria non si piega ai fascisti.
mercoledì 2 - 21h25
di : Antonio Camuso
Desperados!
domenica 29 - 08h20
di : Antonio Camuso
IN RETE IL NUMERO DI MARZO DEL PERIODICO "LAVORO E SALUTE"
martedì 27 - 13h59
di : franco cilenti
L’Italia della Terra dei Fuochi e l’Abruzzo
giovedì 8 - 08h07
di : Alessio Di Florio (Associazione Antimafie Rita Atria)
Ma ora si diserti senza se e senza ma il branco dei benpensanti
giovedì 8 - 08h06
di : Alessio Di Florio
Nella Mia Ora di LIBERTA (video)
mercoledì 7 - 00h23
di : Fabrizio De André via FR
Citto Maselli e il suo appello al mondo della cultura – oltre 400 adesioni per P
venerdì 2 - 12h20
di : Franco Cilenti
Abbiamo aspettato troppo… Ora ci candidiamo noi!
mercoledì 28 - 19h10
di : Potere al popolo via RF
COLPO DI SCENA: POTERE AL POPOLO! E’ ANCHE UN LIBRO
mercoledì 28 - 19h05
di : Roberto Ferrario
Il documento approvato all’unanimità dalla Direzione Nazionale del Partito della Rifondazione Comunista
martedì 27 - 15h04
di : Franco Cilenti
Milano, 23 Febbraio 1986, l’omicidio di Luca Rossi
venerdì 23 - 14h05
di : Roberto Ferrario
Anni di Piombo: in ‘Sia folgorante la fine’, Valerio Verbano vive
giovedì 22 - 15h39
di : Sciltian Gastaldi via FR
In rete il numero di febbraio del Notiziario nazionale Dire, Fare Rifondazione
giovedì 15 - 10h41
di : Franco Cilenti
OMERTA’
domenica 11 - 12h51
di : FanculoaTuttiVoidiHyperion
propaganda razzista che si lega con omertà e connivenze con mafie e non solo ...
venerdì 9 - 14h36
di : Alessio Di Florio (Associazione Antimafie Rita Atria)
TERRORISMO BIANCO NAZIFASCIO LEGHISTA E MANDANTI
domenica 4 - 19h05
di : Lucio Galluzzi
Sognavamo cavalli selvaggi
giovedì 1 - 14h54
di : Luca Visentini via FR
In rete il numero di gennaio del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 30 - 12h37
di : Franco Cilenti
FACEBOOK ITALIA: PERCHE’ PER ME E’ UN DOVERE POLITICO ABBANDONARE IL "SOCIAL"
domenica 14 - 12h00
di : Lucio Galluzzi
I 59 anni della Rivoluzione cubana
martedì 2 - 13h57
di : Lucio Garofalo
REPUBBLICHETTA
martedì 19 - 19h02
di : Lucio Galluzzi
Col suo marchio speciale di speciale disperazione
domenica 26 - 16h59
di : Alessio Di Florio
In rete il numero di novembre del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 21 - 10h55
di : Franco Cilenti
È online il nuovo numero del periodico nazionale "dire, fare Rifondazione"
martedì 7 - 11h13
di : Franco Cilenti
Cesare Battisti. Vedrete che finirà con la solita truffa!
venerdì 6 - 14h57
di : Paolo Persichetti
Polizia spagnola spara proiettili di gomma dura contro i manifestanti (Video)
lunedì 2 - 17h49
Catalogna dice sì a indipendenza, 840 feriti in cariche ai seggi (video)
lunedì 2 - 10h23
In rete il numero di settembre del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 26 - 08h35
di : Franco Cilenti
MOVIMENTO MARCHESE DEL GRILLO
sabato 23 - 14h39
di : Lucio Galluzzi
Honteux
martedì 19 - 23h36
di : Mario
La pace colombiana benedetta da Francesco sporca del sangue yemenita
lunedì 11 - 23h52
di : pugliantagonista
Mafie, cullarsi nella favola vecchia dell’isola felice e nel silenzio delle cosc
lunedì 11 - 11h26
di : Alessio Di Florio
MAL’ARIA NERA
giovedì 7 - 21h25
di : Lucio Galluzzi
Stupro di Rimini:la conferma, fu stupro etnico
mercoledì 6 - 16h14
di : pugliantagonista
Stupro di Rimini: i molti quesiti irrisolti
lunedì 4 - 22h07
di : pugliantagonista
LETTERA APERTA A FILIPPO FACCI: AIUTATE POVIA, MA A CASA VOSTRA!
sabato 2 - 13h26
di : Lucio Galluzzi
COSCIENZE E VARECHINA
venerdì 1 - 14h57
di : Lucio Galluzzi
Stupro di Rimini :"applicare l.internazionale, crimine contro umanità"
giovedì 31 - 14h10
di : pugliantagonista
Terremoto di Casamicciola
martedì 22 - 17h08
di : Lucio Garofalo

home | webmaster



Monitorare l'attività del sito
RSS Bellaciao IT


rss FR / rss EN / rss ES



Bellaciao hosted by DRI

La musique exprime ce qui ne peut être dit et sur quoi il est impossible de rester silencieux. Victor Hugo
Facebook Twitter Google+
DAZIBAO
Sognavamo cavalli selvaggi
giovedì 1 Febbraio
di : Luca Visentini via FR
Sono cento racconti brevi o brevissimi che nell’insieme ricostruiscono, in un’unica vicenda, la Milano dal 1968 al 1977 di un ragazzo della nuova sinistra. Un compagno di base, non un dirigente, né un pentito. Non si parla di analisi politiche o dispute ideologiche, ma di amore, amicizie, famiglia, lotte e scontri concreti. Si legge un “clima”, un’umanità. Sono storie anche vere ma che trascendono, con la scrittura, l’autoreferenzialità. (...)
Leggere il seguito
"Il sogno di Fausto e Iaio" film di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni alla "Maison D’Italie" a Parigi (trailer)
domenica 8 Gennaio
di : Enrico Persico MUSICA Italiana Paris
CARISSIMI TUTTI CLASSI EDIZIONI PARIGI E MUSICA ITALIANA PARIGI IN COLLABORAZINE CON LA MAISON D’ITALIE VI INVITANO ALLA PROIEZIONE IN ITALIANO DEL FILM DI DANIELE BIACHESSI _vIL SOGNO DI FAUSTO E IAIO ALLA MAISON D’ITALIE _v7 A, boulevard JOURDAN _v75014 PARIS LE VENDREDI’ 20 GENNAIO ALLE 18,30 SEGUIRA’’ DIBATTITO CON DANIELE BIACHESSI E ALESSIIA MAGLIACANE DI CLASSI EDIZIONE SERATA IN ITALIANO IL SOGNO DI FAUSTO E IAIO Un film di Daniele (...)
Leggere il seguito
Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome
giovedì 10 Marzo
di :
©Olivier Jobard/Myop Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome IL DIRITTO D’ASILO E’ UN DIRITTO Nell’espressione “diritto d’asilo”, ogni parola è importante. Un DIRITTO offre a qualsiasi persona perseguitata per le proprie opinioni o identità, minacciata da violenza, guerra, o miseria, la possibilità di trovare ASILO in un paese diverso dal proprio. Lo scopo di questa petizione è (...)
Leggere il seguito
L’Italia ha torturato alla Diaz. Condanna europea (video e sentenza)
martedì 7 Aprile
di : via Collettivo Bellaciao
5 commenti
"Quanto compiuto dalle forze dell’ ordine italiane nell’irruzione alla Diaz il 21 luglio 2001 "deve essere qualificato come tortura". Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che ha condannato l’Italia non solo per quanto fatto ad uno dei manifestanti, ma anche perché non ha una legislazione adeguata a punire il reato di tortura." Il sintetico lancio dell’agenzia Ansa contiene solo l’essenziale, ma si tratta di un fatto politicamente enorme. (...)
Leggere il seguito
Morto Francesco Di Giacomo, voce e anima del Banco (video Full Album)
sabato 22 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
2 commenti
A 67 anni in un incidente stradale alle porte della capitale perde la vita un grande protagonista della scena progressive italiana Un inci­dente stra­dale alle porte di Roma ha cau­sato la morte di Fran­ce­sco Di Gia­como, voce solita dei Banco del Mutuo Soc­corso, sto­rica band romana tra le più rap­pre­sen­ta­tive del rock pro­gres­sive ita­liano. Fon­dato nel 1969, il Banco del Mutuo Soc­corso, insieme alla Pre­miata For­ne­ria Mar­coni, gli Area e a Le Orme, ha por­tato in Ita­lia le (...)
Leggere il seguito
Domani 22 febbraio, ore 16, davanti la lapide che ricorda Valerio Verbano
venerdì 21 Febbraio
di : le compagne e i compagni di Valerio
1 comment
VALERIO VERBANO 22/02/1980-22/02/2011 UCCISO DAI FASCISTI. Il nome di Valerio Verbano, trentaquattro anni dopo il suo assassinio, continua a suscitare emozione. Dire che Valerio vive nelle lotte giorno dopo giorno non è retorica, è davvero così, a Roma e non solo. La storia di Valerio continua essere un’arma in più per cambiare l’esistente, per resistere alla crisi, a partire da un’idea di antifascismo fatto di pratiche sociali e culturali, progetti di autoformazione e (...)
Leggere il seguito
Ucraina. I “martiri dell’Unione Europea”? Sono neonazisti 3 live-stream
venerdì 24 Gennaio
di : Marco Santopadre
E’ davvero singolare l’ipocrisia dell’establishment dell’Unione Europea. Se le grandi famiglie europee del centrodestra e del centrosinistra proprio in queste settimane sono in prima fila nel chiedere ai cittadini del continente di non votare per forze politiche xenofobe o di estrema destra alle prossime e imminenti elezioni europee, allo stesso tempo sono proprio formazioni ultranazionaliste, razziste e a volte apertamente ispirate al fascismo e al nazismo quelle (...)
Leggere il seguito
Hugo Chavez é morto (video live)
mercoledì 6 Marzo
di : Collettivo Bellaciao
5 commenti
Il presidente compagno venezueliano Hugo Chavez é morto dopo una lunga battaglia contro un cancro.
Leggere il seguito
Palestina è FATTO! Il primo passo è stato compiuto
venerdì 30 Novembre
di : Collettivo Bellaciao
Nonostante l’ostruzione del più forte paese imperialista. Anche se esiste un percorso abissale ancora a percorrere, questo riconoscimento timido assomiglia di già a un schiaffo... non ci risparmiamo di questo "piccolo" piacere! Mabrouk (felicitazioni), per questo primo passo!
Leggere il seguito
Cassa di Resistenza per i lavoratori colpiti dal terremoto in Emilia Romagna
giovedì 31 Maggio
di : Collettivo Bellaciao
I compagni e le compagne del PRC dell’Emilia-Romagna hanno organizzato una cassa di resistenza per dare solidarietà attiva alle/ai lavoratrici/lavoratori le cui fabbriche sono state distrutte dal terremoto, nonché alle famiglie dei lavoratori rimasti uccisi dal crollo dei capannoni. Facciamo appello ai Gruppi di Acquisto Popolare ed a tutte le strutture del Partito per attivarsi da subito per raccogliere in particolar modo fondi. I versamenti potranno essere effettuati sul conto (...)
Leggere il seguito
STORIA DEL 1° MAGGIO
martedì 1 Maggio
di : Roberto Ferrario
A Parigi il Collettivo Bellaciao si ritrova come ogni anno nella manifestazione che percorre la città. di Roberto Ferrario Il 1° Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione. "Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d’ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran (...)
Leggere il seguito
25 aprile: la resistenza in Italia
mercoledì 25 Aprile
di : Collettivo Bellaciao
La sfilata della Liberazione a Milano (5 maggio 1945) guidata dal Comando Generale del Corpo Volontari della Libertà. Fu l’atto simbolicamente conclusivo della Resistenza italiana al nazifascismo (in effetti la lotta armata si protrasse in numerose località, specie del Nord-Est, sino ai primi giorni del maggio 1945) e delle insurrezioni popolari che, sostenute dalle formazioni militari di partigiani e patrioti, consentirono la liberazione delle grandi città del Nord Italia prima (...)
Leggere il seguito
DAX NEL CUORE E NELLA LOTTA
venerdì 16 Marzo
di : Milano
16 marzo 2012 Via Brioschi Milano dalle 20.30 letture e interventi in ricordo di Dax e corteo per il Ticinese tutti presenti..... CHI LOTTA NON MUORE MAI......
Leggere il seguito
Parigi: solidarietà con i NoTav (video con Oreste Scalzone)
giovedì 8 Marzo
di : Collectif Bellaciao
Sabato 3 marzo un raduno di una centinaia di persone in faccia al Centro Pompidou in solidarietà con il movimento notav italiano, dopo l’assemblea organizzata in questa occasione una piccola manifestazione si è organizzata fino alla piazza del Chatelet Lunedì, 6 marzo, la sede della RAI di Parigi è stata occupata simbolicamente in protesta contro il modo in cui i grandi mezzi di comunicazione italiani, tra cui la RAI, partecipano alla criminalizzazione del movimento NoTAV, senza dare (...)
Leggere il seguito
Valerio Verbano (Roma, 25 febbraio 1961 – Roma, 22 febbraio 1980) (video)
martedì 21 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
1 comment
MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO ore 16,00 in via MONTE BIANCO 114 UN FIORE PER VALERIO, presidio alla lapide sotto casa di VALERIO. ore 17,00 partenza del corteo... MAI COME QUEST’ANNO TUTTI E TUTTE...
Leggere il seguito