Il sito Bellaciao. Colorato, molteplice, dove - per fortuna - il meglio accompagna il peggio, misto, bizzarro, fa pensare a Picabia e ai dadaisti, esplora tutti i registri ed i regimi retorici, divertente e polemico, surrealista: incontro fra un ombrello ed una macchina da cucire su un tavolo da dissezione, testa di Lenin sulla tastiera di un pianoforte Steinway o Bosendorfer... Il Collettivo Bellaciao vi invita a festeggiare la 48.6 milionesima visita del sito Bellaciao
FR
ES
Sabina Guzzanti
a Parigi con Bellaciao
Haidi Giuliani
a Parigi con Bellaciao
Modena City Ramblers
a Parigi con Bellaciao
MANU CHAO
a Parigi con Bellaciao
Senal en Vivo

VIDEO - RADIO
SITI AMICI
con Bellaciao
Bellaciao hosted by
Ribellarsi è giusto, disobbedire è un dovere, bisogna agire !
Version Mobiles   |   Home  |   Chi siamo ?   |   Sottoscrizione  |   Links  |   Contact  |   Ricerca
Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni

di : Daniele Biacchessi
lunedì 7 marzo 2011 - 09h06
18 commenti

Le inchieste di “Italia in controluce”

Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni

Pochi mesi fa è stata riaperta l’inchiesta sull’omicidio di Valerio Verbano avvenuto a Roma, il 22 febbraio 1980.

L’assassinio di Valerio Verbano è strettamente collegato al duplice omicidio di Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci, due anni prima, il 18 marzo 1978, a Milano.

Molte le similitudini già evidenziate nel mio libro “Fausto e Iaio” (Baldini Castoldi 1996), e nel dossier del centro di documentazione Valerio Verbano “Milano 18 marzo 1978: Fausto e Iaio, Roma 22 febbraio 1980:Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni”, scritto dallo s torico e sociologo Valerio Marchi nel 1997.

Veniamo ai fatti.

Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci vengono uccisi a Milano, in via Mancinelli da tre killer provenienti da Roma.L’assassino spara 8 colpi con una pistola Beretta 7,65, utilizza un sacchetto di plastica per trattenere i bossoli.L’omicidio è riconducibile secondo il giudice Guido Salvini e il Gup Clementina Forleo che archivia l’inchiesta, agli ambienti della destra eversiva di Roma.

Valerio Verbano viene assassinato a Roma nella sua abitazione nel quartiere Montesacro, davanti agli occhi dei genitori. Per ucciderlo il killer utilizza una pistola calibro 7,65, uno del commando dimentica una pistola Beretta 7,65 durante la colluttazione con il ragazzo.

Fausto Tinelli, Lorenzo “Iaio” Iannucci” e Valerio Verbano sono impegnati da mesi in un lavoro di controinformazione a Milano e Roma. Fausto e Iaio cercano prove e indizi sul traffico di droga gestito da ambienti della destra eversiva con la criminalità organizzata.Valerio Verbano compila un voluminoso dossier di quasi 400 pagine (ora ritrovato dai carabinieri del Ros dopo 31 anni), con i nomi di tutti gli appartenenti ai NAR, Nuclei Armati Rivoluzionari, e a Terza Posizione che operano tra il ‘78 e l’80 nei quartieri romani.

Entrambi gli omicidi vengono rivendicati da sigle riconducibili alla destra eversiva romana, in particolare ai NAR: Brigata Franco Anselmi” per Fausto e Iaio, “Nuclei Armati Rivoluzionari, avanguardia di fuoco” per Valerio Verbano.

Sia per Fausto e Iaio che per Valerio Verbano le prime versioni delle questure vanno nella direzione di un regolamento di conti all’interno dello spaccio della droga (Fausto e Iaio), degli ambienti della sinistra (Valerio Verbano). Inoltre spariscono numerosi reperti dagli Uffici corpi di reato dei tribunali di Milano e di Roma: un berretto blu ritrovato vicino al corpo senza vita di Lorenzo Iannucci, un cappello e un passamontagna degli assassini rinvenuti nella casa di Valerio Verbano .

Il giudice Guido Salvini, titolare dell’inchiesta su Fausto e Iaio, nel 1997 dispone una comparazione tra il proiettile ritrovato in via Mancinelli e la pistola 7,65 dimenticata dai killer nell’ abitazione di Valerio Verbano. Ma la pistola non è più presente nell’Ufficio Corpi di reato di Roma.

Solo nel 2005, dopo un’indagine interna disposta dal procuratore capo della Repubblica Giovanni Ferrara, si scopre che pistola, silenziatore, due bossoli si trovano invece all’Ufficio corpi di reato di Palermo, perchè i magistrati siciliani l’avevano richiesta per accertamenti sulla morte dell’esponente democristiano Piersanti Mattarella. I reperti vengono poi trasferiti da Palermo a Roma e in questi giorni sono oggetto d’indagine degli inquirenti titolari dell’inchiesta sulla morte di Valerio Verbano. Ma ad oggi nessuna comparazione è stata fatta tra il proiettile ritrovato in via Mancinelli e la pistola 7,65 dimenticata dai killer nell’ abitazione di Valerio Verbano.

Sempre sull’arma utilizzata per uccidere Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci cito un passaggio determinante dell’inchiesta del Giudice Guido Salvini che il 14 luglio 1997 trasmette gli atti del processo alla procura della Repubblica di Milano, sostituto procuratore Stefano D’Ambruosio.

“I bossoli esplosi durante l’agguato, mai rinvenuti, furono certamente raccolti in un sacchetto applicato dagli attentatori alle armi per impedirne il recupero.Anche tale espediente era tipico del modus operandi dell’area F.U.A.N. – N.A.R. (cfr. interr. SORDI, 23.11.1990).La perizia balistica ha evidenziato che i due giovani furono uccisi con armi piuttosto vecchie probabilmente Beretta mod.34 con l’originaria canna cal.9 cambiata con una canna cal.7,65, o Beretta mod.35.Tali armi corrispondono al tipo di dotazione logistica di cui l’area F.U.A.N. – N.A.R. disponeva sino all’inizio del 1979 quando, a seguito di rapine in armerie, furono acquisite Beretta mod.70 e altre armi più moderne ed efficienti (cfr. interr. SORDI, 23.11.1990 e Cristiano FIORAVANTI, 27.6.1990.”

Per il giudice Guido Salvini c’è una somiglianza tra le striature dei proiettili che uccidono Fausto, Iaio e Valerio.

Per questi e numerosi altri elementi l’indagine su Fausto e Iaio andrebbe subito riaperta.



Rispondere a questo articolo
Stampa l'articolo


Forum del' articolo
 

Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
7 marzo 2011 - 12h28 - Di 843e96438d711269e7ce820fff6fe7ab...

Le similitudini ci sono tutte.

Va però detto che il "giro" di fascisti su cui si sta sviluppando la nuova inchiesta relativa all’omicidio di Valerio Verbano è appunto un "giro" profondamente diverso da quello, pur sempre di fascisti romani, su cui si era sviluppata l’indagine della magistratura milanese rispetto all’uccisione di Fausto e Iaio.

E, a questo proposito, va anche detto che se il "giro" di chi fu accusato della vicenda milanese portava direttamente ai Nar di Fioravanti, sia pure realisticamente, in quel caso, "mandati" a fare quell’attentato su commissione malavitosa, leggi clan Turatello, e/o dei servizi ( presenza nella stessa Via Montenevoso di una sede Br in pieno sequestro Moro) .... i nuovi accusati per Verbano sono invece essi stessi esponenti della criminalità organizzata romana al massimo livello, sia pure tutti con precedenti politici "neri" ma sviluppati in ambiti diversi, nel tempo e nello spazio, da quello dei Nar di Fioravanti.

Tra i nuovi sospettati per l’omicidio Verbano c’è infatti persino un tizio, tale Gianluigi Esposito, nel frattempo deceduto, che faceva addirittura parte, nei primi anni settanta, dello stesso gruppo di fascio/criminali ( Ghira, Izzo, Guido) che si era reso responsabile dei fatti del Circeo e in epoca successiva nientemeno pure del clan mafioso francese dei marsigliesi operanti in Italia.

Insomma, se - sia pure a due anni di distanza - la finalità dei due attentati appare senz’altro dello stesso segno ( sia Fausto e Iaio sia Verbano conducevano inchieste di controinformazione sulle commistioni tra bombaroli fascisti e criminalità organizzata di tipo mafioso) non è però affatto scontato che i killers materiali siano gli stessi.

Ed incapunirsi eccessivamente su questa tesi rischia di non aiutare la ricerca, già così difficile a tanti anni di distanza, della verità.

Raf



Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
7 marzo 2011 - 13h27 - Di Massimo - fd05106db1cb940d9497ad4cce6cd7dc...

.....anche tirare nel mucchio dei nomi per sentito dire, come quello di Gianluigi Esposito, non solo è allo scopo mero di confondere ulteriormente le acque, ma non si fa davvero un servizio alla verità. A quanti darebbe noia se venisse fuori una volta per tutte? A più di qualcuno.....


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
7 marzo 2011 - 19h49 - Di oleg - 15d5960c134df8f4854b865955858eef...

raf il sancazzatutto..airi airaf


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
7 marzo 2011 - 19h56 - Di oleg - 15d5960c134df8f4854b865955858eef...

visto che raf è tuttologo del fascio sempre però a loro favore ...senza uno straccio di prova documentata ma sempre per sentito dire o da lui stesso al corrente personalmente perchè non va a raccontare le sue cazzate davanti al magistrato invece di spalare montagne di merda senza fondamenta e proprio per questo stabilità fluida che come noto di attrito inferiore al 5 % delle minchiate al quadrato del fancazzo tutto il giorno ben pagato quindi oleato , braccia tolte alle colonne di ghiaccio in siberia,. Snif sbaf fanc.


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
7 marzo 2011 - 20h04 - Di eb411ffb4d5f92381cc1f5475e525350...

I nomi di Giovanni Marion ( un tizio che all’epoca dei fatti gestiva un deposito d’armi per la Magliana ) e di Gianluigi Esposito ( corretta la breve biografia criminale che sopra ne è stata fatta) a proposito della nuova inchiesta sull’omicidio Verbano li hanno fatti i magistrati, mica Raf.

E li ha pubblicati Repubblica.

Radisol


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
7 marzo 2011 - 20h20 - Di 0405e92e02a18f9b938edde3c428bd54...

Un vecchio articolo su questo "milieu" di fascisti molto attivo in quegli anni :

http://archiviostorico.corriere.it/...

Ed uno più recente sul blog di Tassinari :

http://fascinazione.blogspot.com/20...


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
7 marzo 2011 - 22h21 - Di fd05106db1cb940d9497ad4cce6cd7dc...

ecco ora citiamo il fascio ex ex ex ex ex Tassinari, ma per cortesia......


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
7 marzo 2011 - 22h26 - Di fd05106db1cb940d9497ad4cce6cd7dc...

allora guardate e stupite.... http://fascinazione.blogspot.com/20... certi compagnucci dovrebbero farsi un esamino di coscienza sulle loro fonti di informazione "non conformi"....


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
8 marzo 2011 - 00h31 - Di daniele - ef1f5ff0baab0f6702ae8490c2f57622...

Mi sono limitato a mettere in fila i fatti.
un vecchio cronista di nera marco Nozza poco prima di morire aveva detto:
"una coincidenza è una coincidenza, due coincidenze sono due coincidenze, tre coincidenze sono un indizio, quattro coincidenze sono una prova".
In questa comparazione quante coincidenze ci sono?

Un abbraccio a tutti
Daniele Biacchessi


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
8 marzo 2011 - 07h50 - Di lips - 928b38fb0bcd3affce8d7b7ab80e2d5f...

raf e radisol sono due prezzolati di merda, gente che metterei veramente al torchio per farmi spiegare tante cose, patetici e soprattutto infami.


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
8 marzo 2011 - 08h15 - Di fd05106db1cb940d9497ad4cce6cd7dc...

E’ chiaro che da che mondo e mondo, se poi ci sono interessi contingenti, il disfattista lavora per il potere, senz afarne troppo mistero. Concordo in toto con il concetto di coincidenza espresso da Biacchessi, e non solo, Raf & c. possono andare a menar il can per l’aia dove più gli aggrada ma non su storie in cui sarebbe meglio fare silenzio visto che ci sono inchieste in corso e il loro scopo è ancora una volta occultare e mescolare le carte.


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
8 marzo 2011 - 10h36 - Di 843e96438d711269e7ce820fff6fe7ab...

Coincidenze e similitudini tra i due episodi ce ne sono a sfascio.

E MI SEMBRA DI AVERLO AFFERMATO CON CHIAREZZA NEL COMMENTO DI IERI.

Questo non esclude però che gli assassini materiali possano essere diversi.

Persino nel caso, comunque non provato con certezza, che sia stata usata la stessa arma nei due episodi.

Tra l’altro, il personaggio che appare oggi come il maggior indiziato nella nuova inchiesta sul caso Verbano le armi, come provato da altre inchieste, le "affittava" tanto ai gruppi fascisti che alle "paranze" della malavita romana.

Nulla di più probabile che in quel caso possa averne usata una in prima persona.

Raf


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
8 marzo 2011 - 11h47 - Di b99c3bbe603936a15c04679c1f64d0a1...

c’hanno paura....lasciamoli parla’, tanto ormai è tempo perso il loro. Entrano in ballo sempre quando si tratta dei compagni ammazzati. Tutto vogliono fuorchè la verità, non per i compagni almeno. E alla "giustizia" non credono. Grazie a Biacchessi e a tutti quelli che per la verità di battono senza secondi fini. Il resto è niente.


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
8 marzo 2011 - 13h21 - Di daniele - 85c84d1280c2b1c01382150a45a3a22c...

Caro raf,

io resto sui fatti e i fatti dimostrano che queste coincidenze esistono (come fai rilevare anche tu) e che su queste coincidenze nessuno in 31 anni ha indagato perchè mancavano i reperti.
Non mi piacciono le dietrologie, le teorie, le tesi.
Sono quelle tecniche di depistaggio che hanno purtroppo allontanato la verità e la giustizia.
Faccio parte di quel gruppo di cronisti della nera milanese (tra cui Mauro Brutto), che invece di credere alle piste suggerite dalla Questura ha mosso un lavoro di controinformazione basato sui fatti.
Un metodo ormai dimenticato nel degrado in cui è piombato il giornalismo in Italia.
E quei fatti dimostrano che tra l’omicidio di fausto e Iaio e quello di Valerio verbano ci può essere una pista investigativa comune.
Poi io faccio il giornalista e lo scrittore, non il poliziotto, l’investigatore, il magistrato e il giudice.

Un abbraccio a tutti e continuate così con questo bel sito di informazione e dibattito.
Daniele Biacchessi


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
9 marzo 2011 - 10h09 - Di 843e96438d711269e7ce820fff6fe7ab...

Se diamo giudizi politici siamo perfettamente d’accordo nell’attribuzione "comune" dei due omicidi di compagni.

Se invece vogliamo fare gli "investigatori" allora è assurdo "innamorarsi" di tesi precostituite a tavolino.

Il voler attribuire a tutti i costi l’omicidio di Valerio ad un preciso gruppo di fascisti romani ( interni ai Nar ma anche spesso utilizzati, immagino a pagamento, da clan mafiosi, dalla Magliana a Turatello) non ha finora "pagato" in termini processuali.

Nemmeno io do un credito totale alle indiscrezioni giornalistiche, fatte filtrare o meno dagli inquirenti.

E non escludo nemmeno che gli stessi inquirenti abbiano messo in moto un meccanismo di "lepri false" allo scopo di scuotere l’ambiente fascista romano e vedere cosa ne esce fuori.

Così come non escludo i classici "depistaggi", magari dei servizi, atti a creare cortine fumogene per non arrivare nemmeno questa voltà alla verità.

Rimane il fatto che in 30 anni, con la miriade di "pentiti", a volte anche molto "fantasiosi" del neofascismo romano ( ed anche della malavita ad esso collegato), su pressochè tutti gli episodi, ci sono state significative "rivelazioni", anche se non sempre tali da poter determinare una certa ed inequivocabile colpevolezza giudiziaria di singoli personaggi.

Nel caso Verbano, invece no.

E se si trattasse quindi un qualcosa, sempre neofascista e sempre a cavallo con ambienti mafioseggianti, e realisticamente con gli stessi mandanti, diverso dalle solite facce e dai soliti nomi ?

Un qualcosa, magari proprio perchè molto "piccolo" nei numeri e particolare nella composizione, che non ha espresso alcun "pentito" al proprio interno ?

Dalle indiscrezioni in atto, fermi restando i dubbi che dicevo prima, sembrerebbe configurarsi effettivamente un qualcosa del genere.

Ed un qualcosa che operava principalmente, almeno nel principale personaggio di cui si parla, proprio nel quartiere dove abitava e dove è stato assassinato Valerio Verbano.

E sempre le indiscrezioni hanno parlato di riconoscimenti fotografici avvenuti da parte di testimoni ( compresa la mamma di Valerio) che nell’altra ipotesi invece non si erano mai determinati con certezza.

Escludere a priori questa nuova ipotesi perchè "innamorati" di una tesi precostituita, fermo restando che quei personaggi sono comunque assassini della peggiore specie ma non è detto debbano esserlo per forza anche di Valerio Verbano, mi sembra cosa stupida e puerile.

Tutto qua e niente di più.

Raf


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
9 marzo 2011 - 10h37 - Di b99c3bbe603936a15c04679c1f64d0a1...

Daniele....tempo perso il tuo. Abbiamo barba di "sapienti conoscitori" qui che della memoria se ne fregano magari per 30 anni......ma appena si fanno ipotesi corrono a "scagionare" i fascisti. Noi ormai ci siamo abituati. Continuiamo per la nostra strada, di disfattismo più o meno in buonafede ne abbiamo abbastanza. Gli inquirenti si occupano e si occuperanno della giustizia, magari oggi meglio e più di ieri, noi possiamo metterci l’ostinata passione e la buonafede, nonchè l’arte come tu fai da anni.


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
10 marzo 2011 - 12h59 - Di daniele - 85c84d1280c2b1c01382150a45a3a22c...

Saluti stupidi e puerili.
Daniele


Fausto e Iaio – Valerio Verbano. Una strategia per due esecuzioni
10 marzo 2011 - 20h04 - Di bc46482a0b77166de395b724c25bf9da...

Non credo che lo "stupido e puerile" di Raf fosse riferito a Daniele.

Che si limita a considerare gli indubbi collegamenti, politici ed "ambientali", tra l’omicidio di Fausto e Iaio e quello di Valerio.

Ma che non mi sembra invece "innamorato" di alcuna tesi precostituita rispetto all’identità degli esecutori materiali.

Era certamente invece riferito, e personalmente lo sottoscrivo pienamente, all’altro tizio che spara sentenze ed insulti, ormai da anni, qui sopra.

E che alla fin fine è fissato su un unico personaggio, indubbiamente personaggio pessimo ed orrido e, per quanto mi riguarda, pressochè certo esecutore dell’omicidio di Fausto e Iaio ed anche di quello di Ivo Zini.

Ma realisticamente, per mille motivi detti cento volte, non di quello di Valerio Verbano.

Come se poi accusare un fascista di tre compagni morti ammazzati e non di un quarto equivalesse dare un giudizio positivo del fascista medesimo.

E come se poi l’ipotesi che gli esecutori materiali possano realisticamente essere diversi da quello di Fausto e Iaio facesse saltare il giudizio politico su quello che è certamente in ogni caso un infame omicidio compiuto da fascisti.

Radisol





FACEBOOK ITALIA: PERCHE’ PER ME E’ UN DOVERE POLITICO ABBANDONARE IL "SOCIAL"
domenica 14 - 12h00
di : Lucio Galluzzi
I 59 anni della Rivoluzione cubana
martedì 2 - 13h57
di : Lucio Garofalo
REPUBBLICHETTA
martedì 19 - 19h02
di : Lucio Galluzzi
Col suo marchio speciale di speciale disperazione
domenica 26 - 16h59
di : Alessio Di Florio
In rete il numero di novembre del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 21 - 10h55
di : Franco Cilenti
È online il nuovo numero del periodico nazionale "dire, fare Rifondazione"
martedì 7 - 11h13
di : Franco Cilenti
Cesare Battisti. Vedrete che finirà con la solita truffa!
venerdì 6 - 14h57
di : Paolo Persichetti
Polizia spagnola spara proiettili di gomma dura contro i manifestanti (Video)
lunedì 2 - 17h49
Catalogna dice sì a indipendenza, 840 feriti in cariche ai seggi (video)
lunedì 2 - 10h23
In rete il numero di settembre del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 26 - 08h35
di : Franco Cilenti
MOVIMENTO MARCHESE DEL GRILLO
sabato 23 - 14h39
di : Lucio Galluzzi
Honteux
martedì 19 - 23h36
di : Mario
La pace colombiana benedetta da Francesco sporca del sangue yemenita
lunedì 11 - 23h52
di : pugliantagonista
Mafie, cullarsi nella favola vecchia dell’isola felice e nel silenzio delle cosc
lunedì 11 - 11h26
di : Alessio Di Florio
MAL’ARIA NERA
giovedì 7 - 21h25
di : Lucio Galluzzi
Stupro di Rimini:la conferma, fu stupro etnico
mercoledì 6 - 16h14
di : pugliantagonista
Stupro di Rimini: i molti quesiti irrisolti
lunedì 4 - 22h07
di : pugliantagonista
LETTERA APERTA A FILIPPO FACCI: AIUTATE POVIA, MA A CASA VOSTRA!
sabato 2 - 13h26
di : Lucio Galluzzi
COSCIENZE E VARECHINA
venerdì 1 - 14h57
di : Lucio Galluzzi
Stupro di Rimini :"applicare l.internazionale, crimine contro umanità"
giovedì 31 - 14h10
di : pugliantagonista
Terremoto di Casamicciola
martedì 22 - 17h08
di : Lucio Garofalo
La Strage di Barcellona ed il genio incompreso di G Romero
lunedì 21 - 21h23
di : pugliantagonista
16 agosto 1894: Sante Caserio fa il fornaio non la spia
martedì 15 - 18h38
di : caserio
Agosto 1926-2017 Resistete agli sfratti, opponete l’azione autonoma di Classe
venerdì 11 - 17h52
di : pugliantagonista
editoriale 10 anni di Pugliantagonista.it
giovedì 10 - 21h58
di : pugliantagonista
UNO SPETTRO NAZIFASCISTA SI AGGIRA NEL MEDITERRANEO [MA CHI LO FINANZIA?]
domenica 6 - 16h31
di : Lucio Galluzzi
In rete il numero di luglio del periodico cartaceo Lavoro e Salute
lunedì 17 - 11h12
di : Franco Cilenti
Uomini o caporali
martedì 11 - 16h48
di : Lucio Garofalo
no In rete il nuovo numero del periodico nazionale Dire, Fare Rifondazione
domenica 9 - 10h29
di : Franco Cilenti
Progettifici e dittatori scolastici
mercoledì 5 - 15h57
di : Lucio Garofalo
Il filo rosso dei deboli e degli indifesi di Dino
venerdì 2 - 16h52
di : Alessio Di Florio
In rete, e in distribuzione, il nuovo numero del periodico lavoro e Salute
martedì 23 - 10h59
di : Franco Cilenti
Pubblicato Dire, Fare Rifondazione, notiziario dell’Organizzazione - maggio 2017
lunedì 15 - 08h28
di : Franco Cilenti
1 comment
Pubblicato Dire, Fare Rifondazione, notiziario dell’Organizzazione - maggio 2017
lunedì 15 - 08h28
di : Franco Cilenti
L’ESERCITO DI RISERVA NELLE MANI DEL CAPITALISMO NELLA LOTTA DI CLASSE
sabato 6 - 06h15
di : PCL Pavia
Sinceramente razzisti
giovedì 4 - 19h25
di : Antonio Recanatini
PACE
sabato 8 - 07h43
di : Franco Astengo
SULL’ORLO DELLA GUERRA?
venerdì 7 - 10h21
di : Franco Astengo
LA PROSPETTIVA DI UN GOVERNO DELLE LAVORATRICI E DEI LAVORATORI
martedì 28 - 06h03
di : PCL Pavia
La vendetta come augurio (Elogio della vendetta)
martedì 21 - 21h55
di : Antonio Recanatini

home | webmaster



Monitorare l'attività del sito
RSS Bellaciao IT


rss FR / rss EN / rss ES



Bellaciao hosted by DRI

Dans la bataille de l'homme et du monde, ce n'est pas le monde qui a commencé. Gaston Bachelard
Facebook Twitter Google+
DAZIBAO
"Il sogno di Fausto e Iaio" film di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni alla "Maison D’Italie" a Parigi (trailer)
domenica 8 Gennaio
di : Enrico Persico MUSICA Italiana Paris
CARISSIMI TUTTI CLASSI EDIZIONI PARIGI E MUSICA ITALIANA PARIGI IN COLLABORAZINE CON LA MAISON D’ITALIE VI INVITANO ALLA PROIEZIONE IN ITALIANO DEL FILM DI DANIELE BIACHESSI _vIL SOGNO DI FAUSTO E IAIO ALLA MAISON D’ITALIE _v7 A, boulevard JOURDAN _v75014 PARIS LE VENDREDI’ 20 GENNAIO ALLE 18,30 SEGUIRA’’ DIBATTITO CON DANIELE BIACHESSI E ALESSIIA MAGLIACANE DI CLASSI EDIZIONE SERATA IN ITALIANO IL SOGNO DI FAUSTO E IAIO Un film di Daniele (...)
Leggere il seguito
Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome
giovedì 10 Marzo
di :
©Olivier Jobard/Myop Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome IL DIRITTO D’ASILO E’ UN DIRITTO Nell’espressione “diritto d’asilo”, ogni parola è importante. Un DIRITTO offre a qualsiasi persona perseguitata per le proprie opinioni o identità, minacciata da violenza, guerra, o miseria, la possibilità di trovare ASILO in un paese diverso dal proprio. Lo scopo di questa petizione è (...)
Leggere il seguito
L’Italia ha torturato alla Diaz. Condanna europea (video e sentenza)
martedì 7 Aprile
di : via Collettivo Bellaciao
5 commenti
"Quanto compiuto dalle forze dell’ ordine italiane nell’irruzione alla Diaz il 21 luglio 2001 "deve essere qualificato come tortura". Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che ha condannato l’Italia non solo per quanto fatto ad uno dei manifestanti, ma anche perché non ha una legislazione adeguata a punire il reato di tortura." Il sintetico lancio dell’agenzia Ansa contiene solo l’essenziale, ma si tratta di un fatto politicamente enorme. (...)
Leggere il seguito
Morto Francesco Di Giacomo, voce e anima del Banco (video Full Album)
sabato 22 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
2 commenti
A 67 anni in un incidente stradale alle porte della capitale perde la vita un grande protagonista della scena progressive italiana Un inci­dente stra­dale alle porte di Roma ha cau­sato la morte di Fran­ce­sco Di Gia­como, voce solita dei Banco del Mutuo Soc­corso, sto­rica band romana tra le più rap­pre­sen­ta­tive del rock pro­gres­sive ita­liano. Fon­dato nel 1969, il Banco del Mutuo Soc­corso, insieme alla Pre­miata For­ne­ria Mar­coni, gli Area e a Le Orme, ha por­tato in Ita­lia le (...)
Leggere il seguito
Domani 22 febbraio, ore 16, davanti la lapide che ricorda Valerio Verbano
venerdì 21 Febbraio
di : le compagne e i compagni di Valerio
1 comment
VALERIO VERBANO 22/02/1980-22/02/2011 UCCISO DAI FASCISTI. Il nome di Valerio Verbano, trentaquattro anni dopo il suo assassinio, continua a suscitare emozione. Dire che Valerio vive nelle lotte giorno dopo giorno non è retorica, è davvero così, a Roma e non solo. La storia di Valerio continua essere un’arma in più per cambiare l’esistente, per resistere alla crisi, a partire da un’idea di antifascismo fatto di pratiche sociali e culturali, progetti di autoformazione e (...)
Leggere il seguito
Ucraina. I “martiri dell’Unione Europea”? Sono neonazisti 3 live-stream
venerdì 24 Gennaio
di : Marco Santopadre
E’ davvero singolare l’ipocrisia dell’establishment dell’Unione Europea. Se le grandi famiglie europee del centrodestra e del centrosinistra proprio in queste settimane sono in prima fila nel chiedere ai cittadini del continente di non votare per forze politiche xenofobe o di estrema destra alle prossime e imminenti elezioni europee, allo stesso tempo sono proprio formazioni ultranazionaliste, razziste e a volte apertamente ispirate al fascismo e al nazismo quelle (...)
Leggere il seguito
Hugo Chavez é morto (video live)
mercoledì 6 Marzo
di : Collettivo Bellaciao
5 commenti
Il presidente compagno venezueliano Hugo Chavez é morto dopo una lunga battaglia contro un cancro.
Leggere il seguito
Palestina è FATTO! Il primo passo è stato compiuto
venerdì 30 Novembre
di : Collettivo Bellaciao
Nonostante l’ostruzione del più forte paese imperialista. Anche se esiste un percorso abissale ancora a percorrere, questo riconoscimento timido assomiglia di già a un schiaffo... non ci risparmiamo di questo "piccolo" piacere! Mabrouk (felicitazioni), per questo primo passo!
Leggere il seguito
Cassa di Resistenza per i lavoratori colpiti dal terremoto in Emilia Romagna
giovedì 31 Maggio
di : Collettivo Bellaciao
I compagni e le compagne del PRC dell’Emilia-Romagna hanno organizzato una cassa di resistenza per dare solidarietà attiva alle/ai lavoratrici/lavoratori le cui fabbriche sono state distrutte dal terremoto, nonché alle famiglie dei lavoratori rimasti uccisi dal crollo dei capannoni. Facciamo appello ai Gruppi di Acquisto Popolare ed a tutte le strutture del Partito per attivarsi da subito per raccogliere in particolar modo fondi. I versamenti potranno essere effettuati sul conto (...)
Leggere il seguito
STORIA DEL 1° MAGGIO
martedì 1 Maggio
di : Roberto Ferrario
A Parigi il Collettivo Bellaciao si ritrova come ogni anno nella manifestazione che percorre la città. di Roberto Ferrario Il 1° Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione. "Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d’ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran (...)
Leggere il seguito
25 aprile: la resistenza in Italia
mercoledì 25 Aprile
di : Collettivo Bellaciao
La sfilata della Liberazione a Milano (5 maggio 1945) guidata dal Comando Generale del Corpo Volontari della Libertà. Fu l’atto simbolicamente conclusivo della Resistenza italiana al nazifascismo (in effetti la lotta armata si protrasse in numerose località, specie del Nord-Est, sino ai primi giorni del maggio 1945) e delle insurrezioni popolari che, sostenute dalle formazioni militari di partigiani e patrioti, consentirono la liberazione delle grandi città del Nord Italia prima (...)
Leggere il seguito
DAX NEL CUORE E NELLA LOTTA
venerdì 16 Marzo
di : Milano
16 marzo 2012 Via Brioschi Milano dalle 20.30 letture e interventi in ricordo di Dax e corteo per il Ticinese tutti presenti..... CHI LOTTA NON MUORE MAI......
Leggere il seguito
Parigi: solidarietà con i NoTav (video con Oreste Scalzone)
giovedì 8 Marzo
di : Collectif Bellaciao
Sabato 3 marzo un raduno di una centinaia di persone in faccia al Centro Pompidou in solidarietà con il movimento notav italiano, dopo l’assemblea organizzata in questa occasione una piccola manifestazione si è organizzata fino alla piazza del Chatelet Lunedì, 6 marzo, la sede della RAI di Parigi è stata occupata simbolicamente in protesta contro il modo in cui i grandi mezzi di comunicazione italiani, tra cui la RAI, partecipano alla criminalizzazione del movimento NoTAV, senza dare (...)
Leggere il seguito
Valerio Verbano (Roma, 25 febbraio 1961 – Roma, 22 febbraio 1980) (video)
martedì 21 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
1 comment
MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO ore 16,00 in via MONTE BIANCO 114 UN FIORE PER VALERIO, presidio alla lapide sotto casa di VALERIO. ore 17,00 partenza del corteo... MAI COME QUEST’ANNO TUTTI E TUTTE...
Leggere il seguito
Letteratura e guerra partigiana in Italia a Parigi
martedì 7 Febbraio
di : ANPI PARIGI
Il Collettivo Bellaciao sarà presente... Un ciclo di incontri sulla letteratura della Resistenza presentato da Daniele Gaio presentato da Daniele Gaio 13 e 27 febbraio, 5 marzo 2012, ore 19 alla libreria: "La Libreria" 89 rue du faubourg Poissonnière 75009 Parigi L’Anpi Parigi, sezione Carlo e Nello Rosselli, in collaborazione con La Libreria, vi propone un ciclo di incontri sulla letteratura della Resistenza italiana. Quattro narratori (Italo Calvino, Cesare Pavese, Beppe (...)
Leggere il seguito