Il sito Bellaciao. Colorato, molteplice, dove - per fortuna - il meglio accompagna il peggio, misto, bizzarro, fa pensare a Picabia e ai dadaisti, esplora tutti i registri ed i regimi retorici, divertente e polemico, surrealista: incontro fra un ombrello ed una macchina da cucire su un tavolo da dissezione, testa di Lenin sulla tastiera di un pianoforte Steinway o Bosendorfer... Il Collettivo Bellaciao vi invita a festeggiare la 48.6 milionesima visita del sito Bellaciao
FR
ES
Sabina Guzzanti
a Parigi con Bellaciao
Haidi Giuliani
a Parigi con Bellaciao
Modena City Ramblers
a Parigi con Bellaciao
MANU CHAO
a Parigi con Bellaciao
Senal en Vivo

VIDEO - RADIO
SITI AMICI
con Bellaciao
Bellaciao hosted by
Ribellarsi è giusto, disobbedire è un dovere, bisogna agire !
Version Mobiles   |   Home  |   Chi siamo ?   |   Sottoscrizione  |   Links  |   Contact  |   Ricerca
Sognavamo cavalli selvaggi
giovedì 1 Febbraio
de Luca Visentini via FR
Sono cento racconti brevi o brevissimi che nell’insieme ricostruiscono, in un’unica vicenda, la Milano dal 1968 al 1977 di un ragazzo della nuova sinistra. Un compagno di base, non un dirigente, né un pentito. Non si parla di analisi politiche o dispute ideologiche, ma di amore, amicizie, famiglia, lotte e scontri concreti. Si legge un “clima”, un’umanità. Sono storie anche vere ma che trascendono, con la scrittura, l’autoreferenzialità. (...)
Leggere il seguito - per rispondere...
Se gridassimo "Berlusconi" a Piero Ricca?

di : Giancarlo Pacchioni
venerdì 18 febbraio 2005 - 15h17
6 commenti
JPEG - 13.2 Kb

di Giancarlo Pacchioni

Gridare buffone a Berlusconi potrebbe costarci 500 euro, questa è infatti la condanna inflitta a Piero Ricca.

La domanda che mi pongo è: quanto potrebbe costarci gridare Berlusconi a Piero Ricca?

Forse la risposta non l’avremo mai, certo è che se lo gridate a me mi fate innervosire non poco.

Il nostro premier qualche giorno fa aveva promesso nuovi tagli alle tasse e infatti coerentemente il governo ha deciso un incremento delle accise per benzina e gasolio: è la volta buona che vendiamo tutti l’automobile.

Il ministro dell’Ambiente Altero Matteoli altrettanto coerentemente dichiara che c’è la possibilità che questo non comporti un aumento del prezzo del carburante: ho una gran voglia di gridare Berlusconi al ministro Matteoli, chissà che non si commuova...

Intanto in Iraq si susseguono gli attentati, forse gli iracheni sono stanchi della troppa pace e della troppa democrazia. Chissà che gli americani un giorno non decidano di portare la pace e la democrazia ad Arcore: vi immaginate Fede raccontare il lancio delle cluster bomb ad opera di quei comunisti bolscevichi degli americani? Bondi inviterà il popolo italiano alla resistenza, Prodi a quel punto dichiarerebbe che non si può parlare di resistenza ma di terrorismo. Non so cosa potrebbe dire Fini, sicuramente dirà le stesse cose di Follini, ovvero entrambi diranno l’unica cosa che potrà garantire loro una poltrona.

Ma ora basta ridere delle nostre disgrazie e pensiamo all’unica cosa importante in questo momento: la liberazione di Giuliana. Domani dobbiamo essere tanti, anzi molti di più. Per il popolo iracheno, per Giuliana, perchè un altro mondo è possibile: via le truppe dall’Iraq, subito!



Rispondere a questo articolo
Stampa l'articolo


Forum del' articolo
 

> Se gridassimo "Berlusconi" a Piero Ricca?
18 febbraio 2005 - 22h19 - Di 83b5c07c43c08c73372b83290a6c4bf2...

Ma perchè nessuno denuncia berlusconi per i continui insulti,le offese che rivolge dalle sue TV ogni giorno agli italiani che non sono berlusconiani.Sono milioni e milioni?
Patrizia



> Se gridassimo "Berlusconi" a Piero Ricca?
19 febbraio 2005 - 09h59 - Di 35d7569692141203daf58e62945b2f91...

"Did you know that 47 countries have re-established their embassies in Iraq?
Did you know that the Iraqi government employs 1.2 million Iraqi people ?
Did you know that 3100 schools have been renovated, 364 schools are under rehabilitation, 263 schools are now under construction and 38 new schools have been built in Iraq?
Did you know that Iraq’s higher educational structure consists of 20 Universities, 46 Institutes or colleges and 4 research centers?
Did you know that 25 Iraq students departed for the United States in January 2004 for the re-established Fulbright program?
Did you know that the Iraqi Navy is operational? They have 5 100-foot patrol craft, 34 smaller vessels and a naval infantry regiment?
Did you know that Iraq’s Air Force consists of three operation squadrons, 9 reconnaissance and 3 US C-130 transport aircraft which operate day and night , and will soon add 16 UH-1 helicopters and 4 Bell Jet Rangers?
Did you know that Iraq has a counter-terrorist unit and a Commando Battalion?
Did you know that the Iraqi Police Service has over 55,000 fully trained and equipped police officers?
Did you know that there are 5 Police Academies in Iraq that produce over 3500 new officers each 8 weeks?
Did you know there are more than 1100 building projects going on in Iraq? They include 364 schools, 67 public clinics, 15 hospitals, 83 railroad stations, 22 oil facilities, 93 water facilities and 69 electrical facilities.
Did you know that 96% of Iraqi children under the age of 5 have received the first 2 series of polio vaccinations?
Did you know that 4.3 million Iraqi children were enrolled in primary school by mid October, 2004?
Did you know that there are 1,192,000 cell phone subscribers in Iraq and phone use has gone up 158%?
Did you know that Iraq has an independent media that consist of 75 radio stations, 180 newspapers and 10 television stations?
Did you know that the Baghdad Stock Exchange opened in June of 2004?
Did you know that 2 candidates in the Iraqi presidential election had a recent televised debate recently? "


> Se gridassimo "Berlusconi" a Piero Ricca?
19 febbraio 2005 - 18h12 - Di 13409cc5d7b7dcf4c33e7abde97494da...

Il berlusconiano inglese le spara meglio del buffone.In Irak c’è il massimo del benessere,della tecnologia,della democrazia.Si è dimenticato la perla del Pinocchio italiano:soltanto i semafori non funzionano in Irak.Ma questa perla, Berlusconi l’ha gettata davvero dagli schermi sui malcapitati e addormentati telespettatori italiani.L’autore dello spot berlusconiano in inglese scherza o dice sul serio?


> Se gridassimo "Berlusconi" a Piero Ricca?
21 febbraio 2005 - 11h36 - Di 7e1928943d63761bd8bb2c15e9c4832a...

You know a lot of things.

What do you probably don’t know is that the 99% of the school you mentioned, that now are under reconstruction, were destroyed by the war. The USA now reconstruct what they have destroyed with their bombs. And the reconstruction means a lot of things: the main thing is a great business for the USA corporation and a method for the USA government to control the economy of Iraq (and when you control economy, you control the government, and you can have petrol at a low cost....).

What I say about schools, is valid also for the rest.

I don’t have to do much question. I also know the answers.
Why don’t you ask Negroponte the way he invest his money in USA corporation that are implied in "reconstruction"?

I think the world in which you think you live is very different from reality...


> Se gridassimo "Berlusconi" a Piero Ricca?
21 febbraio 2005 - 12h13 - Di 13573d4e350e787973f99b92a3bb9289...

BErlusconiano,in questo sito devi scrivere in italiano.In inglese stai facendo la sporca e criminale propaganda di Berlusconi su un IraK salvato ,ricostruito,democratizzato.Leggiti invece l’articolo di Giuliana Sgrena che parla invece del martirio dell’Irak,causato da Bush e Berlusconi.E per questo Giuliana è stata rapita.Non doveva parlare.Doveva ripetere le tue sporche menzogne,come vuole il criminale Berlusconi.Allora a quest’ora sarebbe a casa,a incassare milioni se avesse diffuso la vergognosa propaganda che tu stai facendo.
Ecco l’articolo di Giuliana,in francese,sulla distruzione di Falluja:

Jazeera
Raid au napalm sur Falluja?
On a trouvé 73 corps (femmes et enfants) carbonisés
GIULIANA SGRENA

"On les a enterrés, mais on n’a pas pu les
identifier parce qu’ ils étaient carbonisés par les bombes au napalm utilisées par
les américains". Les villageois de Saqlawiya, à coté de Falluja, ont
raconté à al Jazeera, la télévision du Qatar, qu’ils ont aidé à enterrer
dans la même fosse 73 corps de femmes et d’enfants complètement carbonisés. La
triste histoire des fosses communes du temps de Saddam n’est pas encore
terminée. Aucune confirmation n’a été donnée sur l’usage de bombes au napalm a
Falluja, mais les cadavres retrouvés l’an dernier après la féroce
bataille de Bagdad étaient eux aussi
complètement carbonisés et certains avaient émi
l’hypothèse qu’il s’agissait de bombes nucleaires. Aucune source
indépendante n’a pu confirmer cette hypothèse, et jusqu’à présent toutes
les informations concernant la bataille de Falluja proviennent
exclusivement des journalistes "embedded" dans les troupes américaines, lesquelles
ne choisissent que des américains ou des anglais. D’après les derniers
fugitifs, de nombreux corps sont restés sans sépulture car il était trop
dangereux de ramasser les cadavres pendant les combats. Hier pour la première
fois depuis le début de l’offensive, l’armée américaine a autorisé l’entrée
dans la ville de sept ambulances du Croissant rouge (la Croix rouge
iraquienne) et d’un camion de nourriture. Jusqu’à présent les convois de
l’organisation humanitaire ont été bloqués avant l’Euphrate. Désormais on peut
espérer d’avoir quelques informations sur les conditions auxquelles sont
réduits les quelques habitants qui n’ont pas fui la ville durant les
quinze jours d’attaques féroces et inintérrompues.
Hier Bill taylor, responsable de la reconstruction
du département d’état, a fait savoir que les Etats Unis accorderont plus de
100 milions de dollars pour la reconstruction de Falluja. Il est question
de bâtiments publics, de
logements privés, de commerces et d’infrastructures.
Une destruction qui
aurait pu être évitée, si une autre solution avait
été choisie pour Falluja,
comme beaucoup d’iraquiens espéraient. Et tous les
civils tués dont on ne
connait pas le chiffre et dont probablement on ne
saura
jamais rien ? 100
millions de dollars suffiront-ils pour redonner
confiance aux habitants de
Falluja ? Le contraire est fort probable.
D’après les
observateurs cette pacification ne facilitera
pas le chemin vers les
élections. La rage des habitants du triangle sunnite
sera probablement
utilisée par tous ceux qui veulent éviter le vote.


> Se gridassimo "Berlusconi" a Piero Ricca?
22 febbraio 2005 - 20h13 - Di 23a320eec79ac721946f4182df032467...

L’idea di usare i nomi propri come qualificativi in tempi di censura e me tre si prospetta
per i giornalisti addirittura il carcere è semplicemente geniale.
Come quei matti che ridevano a crepapelle scambiandosi numeri di barzellette
si potrà gridare "Previti!" a Dell’Utri, "Buttiglione" a Rutelli, "Starace" a Storace
"Beria" a D’alema e "Fitto" a Fitto.
Un grande pezzo di teatro dell’assurdo.Come sempre in tempi di censura

Mimmo Lombezzi






Corruzione e schiavitù moderna : il controverso leader del Qatar in visita in Italia
lunedì 19 - 12h52
di : Valentina Ricci
In rete il numero di maggio del periodico cartaceo Lavoro e Salute
lunedì 21 - 12h19
di : Franco Cilenti
Primo maggio 1925, la Napoli proletaria non si piega ai fascisti.
mercoledì 2 - 21h25
di : Antonio Camuso
Desperados!
domenica 29 - 08h20
di : Antonio Camuso
IN RETE IL NUMERO DI MARZO DEL PERIODICO "LAVORO E SALUTE"
martedì 27 - 13h59
di : franco cilenti
L’Italia della Terra dei Fuochi e l’Abruzzo
giovedì 8 - 08h07
di : Alessio Di Florio (Associazione Antimafie Rita Atria)
Ma ora si diserti senza se e senza ma il branco dei benpensanti
giovedì 8 - 08h06
di : Alessio Di Florio
Nella Mia Ora di LIBERTA (video)
mercoledì 7 - 00h23
di : Fabrizio De André via FR
Citto Maselli e il suo appello al mondo della cultura – oltre 400 adesioni per P
venerdì 2 - 12h20
di : Franco Cilenti
Abbiamo aspettato troppo… Ora ci candidiamo noi!
mercoledì 28 - 19h10
di : Potere al popolo via RF
COLPO DI SCENA: POTERE AL POPOLO! E’ ANCHE UN LIBRO
mercoledì 28 - 19h05
di : Roberto Ferrario
Il documento approvato all’unanimità dalla Direzione Nazionale del Partito della Rifondazione Comunista
martedì 27 - 15h04
di : Franco Cilenti
Milano, 23 Febbraio 1986, l’omicidio di Luca Rossi
venerdì 23 - 14h05
di : Roberto Ferrario
Anni di Piombo: in ‘Sia folgorante la fine’, Valerio Verbano vive
giovedì 22 - 15h39
di : Sciltian Gastaldi via FR
In rete il numero di febbraio del Notiziario nazionale Dire, Fare Rifondazione
giovedì 15 - 10h41
di : Franco Cilenti
OMERTA’
domenica 11 - 12h51
di : FanculoaTuttiVoidiHyperion
propaganda razzista che si lega con omertà e connivenze con mafie e non solo ...
venerdì 9 - 14h36
di : Alessio Di Florio (Associazione Antimafie Rita Atria)
TERRORISMO BIANCO NAZIFASCIO LEGHISTA E MANDANTI
domenica 4 - 19h05
di : Lucio Galluzzi
Sognavamo cavalli selvaggi
giovedì 1 - 14h54
di : Luca Visentini via FR
In rete il numero di gennaio del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 30 - 12h37
di : Franco Cilenti
FACEBOOK ITALIA: PERCHE’ PER ME E’ UN DOVERE POLITICO ABBANDONARE IL "SOCIAL"
domenica 14 - 12h00
di : Lucio Galluzzi
I 59 anni della Rivoluzione cubana
martedì 2 - 13h57
di : Lucio Garofalo
REPUBBLICHETTA
martedì 19 - 19h02
di : Lucio Galluzzi
Col suo marchio speciale di speciale disperazione
domenica 26 - 16h59
di : Alessio Di Florio
In rete il numero di novembre del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 21 - 10h55
di : Franco Cilenti
È online il nuovo numero del periodico nazionale "dire, fare Rifondazione"
martedì 7 - 11h13
di : Franco Cilenti
Cesare Battisti. Vedrete che finirà con la solita truffa!
venerdì 6 - 14h57
di : Paolo Persichetti
Polizia spagnola spara proiettili di gomma dura contro i manifestanti (Video)
lunedì 2 - 17h49
Catalogna dice sì a indipendenza, 840 feriti in cariche ai seggi (video)
lunedì 2 - 10h23
In rete il numero di settembre del periodico cartaceo Lavoro e Salute
martedì 26 - 08h35
di : Franco Cilenti
MOVIMENTO MARCHESE DEL GRILLO
sabato 23 - 14h39
di : Lucio Galluzzi
Honteux
martedì 19 - 23h36
di : Mario
La pace colombiana benedetta da Francesco sporca del sangue yemenita
lunedì 11 - 23h52
di : pugliantagonista
Mafie, cullarsi nella favola vecchia dell’isola felice e nel silenzio delle cosc
lunedì 11 - 11h26
di : Alessio Di Florio
MAL’ARIA NERA
giovedì 7 - 21h25
di : Lucio Galluzzi
Stupro di Rimini:la conferma, fu stupro etnico
mercoledì 6 - 16h14
di : pugliantagonista
Stupro di Rimini: i molti quesiti irrisolti
lunedì 4 - 22h07
di : pugliantagonista
LETTERA APERTA A FILIPPO FACCI: AIUTATE POVIA, MA A CASA VOSTRA!
sabato 2 - 13h26
di : Lucio Galluzzi
COSCIENZE E VARECHINA
venerdì 1 - 14h57
di : Lucio Galluzzi
Stupro di Rimini :"applicare l.internazionale, crimine contro umanità"
giovedì 31 - 14h10
di : pugliantagonista

home | webmaster



Monitorare l'attività del sito
RSS Bellaciao IT


rss FR / rss EN / rss ES



Bellaciao hosted by DRI

Devenir adulte, c'est apprendre à vivre dans le doute et à développer, au travers des expériences, sa propre philosophie, sa propre morale. Éviter le "prêt-à-penser". Hubert Reeves
Facebook Twitter Google+
DAZIBAO
Sognavamo cavalli selvaggi
giovedì 1 Febbraio
di : Luca Visentini via FR
Sono cento racconti brevi o brevissimi che nell’insieme ricostruiscono, in un’unica vicenda, la Milano dal 1968 al 1977 di un ragazzo della nuova sinistra. Un compagno di base, non un dirigente, né un pentito. Non si parla di analisi politiche o dispute ideologiche, ma di amore, amicizie, famiglia, lotte e scontri concreti. Si legge un “clima”, un’umanità. Sono storie anche vere ma che trascendono, con la scrittura, l’autoreferenzialità. (...)
Leggere il seguito
"Il sogno di Fausto e Iaio" film di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni alla "Maison D’Italie" a Parigi (trailer)
domenica 8 Gennaio
di : Enrico Persico MUSICA Italiana Paris
CARISSIMI TUTTI CLASSI EDIZIONI PARIGI E MUSICA ITALIANA PARIGI IN COLLABORAZINE CON LA MAISON D’ITALIE VI INVITANO ALLA PROIEZIONE IN ITALIANO DEL FILM DI DANIELE BIACHESSI _vIL SOGNO DI FAUSTO E IAIO ALLA MAISON D’ITALIE _v7 A, boulevard JOURDAN _v75014 PARIS LE VENDREDI’ 20 GENNAIO ALLE 18,30 SEGUIRA’’ DIBATTITO CON DANIELE BIACHESSI E ALESSIIA MAGLIACANE DI CLASSI EDIZIONE SERATA IN ITALIANO IL SOGNO DI FAUSTO E IAIO Un film di Daniele (...)
Leggere il seguito
Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome
giovedì 10 Marzo
di :
©Olivier Jobard/Myop Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome IL DIRITTO D’ASILO E’ UN DIRITTO Nell’espressione “diritto d’asilo”, ogni parola è importante. Un DIRITTO offre a qualsiasi persona perseguitata per le proprie opinioni o identità, minacciata da violenza, guerra, o miseria, la possibilità di trovare ASILO in un paese diverso dal proprio. Lo scopo di questa petizione è (...)
Leggere il seguito
L’Italia ha torturato alla Diaz. Condanna europea (video e sentenza)
martedì 7 Aprile
di : via Collettivo Bellaciao
5 commenti
"Quanto compiuto dalle forze dell’ ordine italiane nell’irruzione alla Diaz il 21 luglio 2001 "deve essere qualificato come tortura". Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che ha condannato l’Italia non solo per quanto fatto ad uno dei manifestanti, ma anche perché non ha una legislazione adeguata a punire il reato di tortura." Il sintetico lancio dell’agenzia Ansa contiene solo l’essenziale, ma si tratta di un fatto politicamente enorme. (...)
Leggere il seguito
Morto Francesco Di Giacomo, voce e anima del Banco (video Full Album)
sabato 22 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
2 commenti
A 67 anni in un incidente stradale alle porte della capitale perde la vita un grande protagonista della scena progressive italiana Un inci­dente stra­dale alle porte di Roma ha cau­sato la morte di Fran­ce­sco Di Gia­como, voce solita dei Banco del Mutuo Soc­corso, sto­rica band romana tra le più rap­pre­sen­ta­tive del rock pro­gres­sive ita­liano. Fon­dato nel 1969, il Banco del Mutuo Soc­corso, insieme alla Pre­miata For­ne­ria Mar­coni, gli Area e a Le Orme, ha por­tato in Ita­lia le (...)
Leggere il seguito
Domani 22 febbraio, ore 16, davanti la lapide che ricorda Valerio Verbano
venerdì 21 Febbraio
di : le compagne e i compagni di Valerio
1 comment
VALERIO VERBANO 22/02/1980-22/02/2011 UCCISO DAI FASCISTI. Il nome di Valerio Verbano, trentaquattro anni dopo il suo assassinio, continua a suscitare emozione. Dire che Valerio vive nelle lotte giorno dopo giorno non è retorica, è davvero così, a Roma e non solo. La storia di Valerio continua essere un’arma in più per cambiare l’esistente, per resistere alla crisi, a partire da un’idea di antifascismo fatto di pratiche sociali e culturali, progetti di autoformazione e (...)
Leggere il seguito
Ucraina. I “martiri dell’Unione Europea”? Sono neonazisti 3 live-stream
venerdì 24 Gennaio
di : Marco Santopadre
E’ davvero singolare l’ipocrisia dell’establishment dell’Unione Europea. Se le grandi famiglie europee del centrodestra e del centrosinistra proprio in queste settimane sono in prima fila nel chiedere ai cittadini del continente di non votare per forze politiche xenofobe o di estrema destra alle prossime e imminenti elezioni europee, allo stesso tempo sono proprio formazioni ultranazionaliste, razziste e a volte apertamente ispirate al fascismo e al nazismo quelle (...)
Leggere il seguito
Hugo Chavez é morto (video live)
mercoledì 6 Marzo
di : Collettivo Bellaciao
5 commenti
Il presidente compagno venezueliano Hugo Chavez é morto dopo una lunga battaglia contro un cancro.
Leggere il seguito
Palestina è FATTO! Il primo passo è stato compiuto
venerdì 30 Novembre
di : Collettivo Bellaciao
Nonostante l’ostruzione del più forte paese imperialista. Anche se esiste un percorso abissale ancora a percorrere, questo riconoscimento timido assomiglia di già a un schiaffo... non ci risparmiamo di questo "piccolo" piacere! Mabrouk (felicitazioni), per questo primo passo!
Leggere il seguito
Cassa di Resistenza per i lavoratori colpiti dal terremoto in Emilia Romagna
giovedì 31 Maggio
di : Collettivo Bellaciao
I compagni e le compagne del PRC dell’Emilia-Romagna hanno organizzato una cassa di resistenza per dare solidarietà attiva alle/ai lavoratrici/lavoratori le cui fabbriche sono state distrutte dal terremoto, nonché alle famiglie dei lavoratori rimasti uccisi dal crollo dei capannoni. Facciamo appello ai Gruppi di Acquisto Popolare ed a tutte le strutture del Partito per attivarsi da subito per raccogliere in particolar modo fondi. I versamenti potranno essere effettuati sul conto (...)
Leggere il seguito
STORIA DEL 1° MAGGIO
martedì 1 Maggio
di : Roberto Ferrario
A Parigi il Collettivo Bellaciao si ritrova come ogni anno nella manifestazione che percorre la città. di Roberto Ferrario Il 1° Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione. "Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d’ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran (...)
Leggere il seguito
25 aprile: la resistenza in Italia
mercoledì 25 Aprile
di : Collettivo Bellaciao
La sfilata della Liberazione a Milano (5 maggio 1945) guidata dal Comando Generale del Corpo Volontari della Libertà. Fu l’atto simbolicamente conclusivo della Resistenza italiana al nazifascismo (in effetti la lotta armata si protrasse in numerose località, specie del Nord-Est, sino ai primi giorni del maggio 1945) e delle insurrezioni popolari che, sostenute dalle formazioni militari di partigiani e patrioti, consentirono la liberazione delle grandi città del Nord Italia prima (...)
Leggere il seguito
DAX NEL CUORE E NELLA LOTTA
venerdì 16 Marzo
di : Milano
16 marzo 2012 Via Brioschi Milano dalle 20.30 letture e interventi in ricordo di Dax e corteo per il Ticinese tutti presenti..... CHI LOTTA NON MUORE MAI......
Leggere il seguito
Parigi: solidarietà con i NoTav (video con Oreste Scalzone)
giovedì 8 Marzo
di : Collectif Bellaciao
Sabato 3 marzo un raduno di una centinaia di persone in faccia al Centro Pompidou in solidarietà con il movimento notav italiano, dopo l’assemblea organizzata in questa occasione una piccola manifestazione si è organizzata fino alla piazza del Chatelet Lunedì, 6 marzo, la sede della RAI di Parigi è stata occupata simbolicamente in protesta contro il modo in cui i grandi mezzi di comunicazione italiani, tra cui la RAI, partecipano alla criminalizzazione del movimento NoTAV, senza dare (...)
Leggere il seguito
Valerio Verbano (Roma, 25 febbraio 1961 – Roma, 22 febbraio 1980) (video)
martedì 21 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
1 comment
MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO ore 16,00 in via MONTE BIANCO 114 UN FIORE PER VALERIO, presidio alla lapide sotto casa di VALERIO. ore 17,00 partenza del corteo... MAI COME QUEST’ANNO TUTTI E TUTTE...
Leggere il seguito