Il sito Bellaciao. Colorato, molteplice, dove - per fortuna - il meglio accompagna il peggio, misto, bizzarro, fa pensare a Picabia e ai dadaisti, esplora tutti i registri ed i regimi retorici, divertente e polemico, surrealista: incontro fra un ombrello ed una macchina da cucire su un tavolo da dissezione, testa di Lenin sulla tastiera di un pianoforte Steinway o Bosendorfer... Il Collettivo Bellaciao vi invita a festeggiare la 48.6 milionesima visita del sito Bellaciao
FR
ES
Sabina Guzzanti
a Parigi con Bellaciao
Haidi Giuliani
a Parigi con Bellaciao
Modena City Ramblers
a Parigi con Bellaciao
MANU CHAO
a Parigi con Bellaciao
Senal en Vivo

VIDEO - RADIO
SITI AMICI
con Bellaciao
Bellaciao hosted by
Ribellarsi è giusto, disobbedire è un dovere, bisogna agire !
Version Mobiles   |   Home  |   Chi siamo ?   |   Sottoscrizione  |   Links  |   Contact  |   Ricerca
Cinema-video - foto
CAROCINEMA
di : Enrico Campofreda - 11 marzo 2006
di Enrico Campofreda Se l’alternativa è la fettina o il cinema vuol dire proprio che siamo alla frutta. Non quella di stagione né la macedonia ma - per restare nella metafora alimentare - parliamo del raschiamento del nostro portafoglio nel disastro della microeconomia della famiglia italiana alla quale c’hanno ridotto Tremonti e Berlusconi, Fini, Casini e Bossi. E anche i berlusconiani del centrosinistra, quelli a cui piacciono liberismo e privatizzazioni. Cosa (...)
Lire la suite, les commentaires...
La guerra di Mario, un incontro tra estranei nella città immutabile
di : edoneo - 8 marzo 2006
di Pasquale Colizzi Sospeso tra la visione di Napoli che declina la violenza in mille modi e il suo rovescio, un sentimentalismo reale oltre che esibito, Antonio Capuano ha raccontato la sua città come pochi sono riusciti a fare. L’esordio folgorante, con Vito e gli altri e Pianese Nunzio 14 anni a maggio, aveva di colpo sotterrato quanti pretendevano di arrivare ai piedi del Vesuvio con microfono e telecamera a spalla per un servizio "dalle realtà degradate". Poi il suo sguardo (...)
Lire la suite, les commentaires...
Chi ha paura del Caimano?
di : Gennaro Carotenuto - 4 marzo 2006
1 comment
di Gennaro Carotenuto Uscirà, dovrebbe uscire, il 24 marzo, 16 giorni esatti prima delle elezioni. Si chiamerà "Il Caimano" ed è il misterioso film di Nanni Moretti su Berlusconi, atteso da tempo proprio per la parte finale della campagna elettorale. E Nanni Moretti mantiene le promesse. Dovrebbe uscire, perché un’irrazionale intimazione del segretario radicale Capezzone ne vuole fermare l’uscita. Capezzone lancia la sua proposta da Radio Città Futura: "A due settimane dalle (...)
Lire la suite, les commentaires...
Bambini invisibili, al cinema per aiutarli con il WFP e Unicef
di : edoneo - 3 marzo 2006
di Pasquale Colizzi Bambini soldato arruolati nelle sporche guerre africane e piccoli operai schiavizzati in Cina. Adolescenti segnati alla nascita dall’Aids oppure così impauriti dal mondo da preferire il riformatorio alla libertà. Piccoli guerrieri delle periferie, che sia San Paolo o Napoli, impegnati con piglio da adulti nella lotta quotidiana per sopravvivere. All the invisible children è il ritratto collettivo che grandi firme del cinema, da Mehdi Charef a Emir Kusturica a (...)
Lire la suite, les commentaires...
"The constant gardener" racconta la battaglia di un uomo contro la multinazionale dei farmaci
di : edoneo - 24 febbraio 2006
1 comment
The constant gardener, le industrie farmaceutiche giocano sporco di Pasquale Colizzi «Nel mirino non c’è più l’Urss. Adesso ci sono il cinismo, l’avidità e l’indifferenza verso i nostri simili in stato di bisogno». Le parole di John le Carrè, nella quarta di copertina del suo "Il giardiniere tenace", si riferiscono a quanto eticamente bassi possono essere i progetti di alcune multinazionali farmaceutiche pur di fare profitti. Con il tacito consenso delle Nazioni (...)
Lire la suite, les commentaires...
Berlino: Orso d’Oro al film "Grbavica", pellicola di denuncia sulla guerra bosniaca
di : edoneo - 20 febbraio 2006
L’Orso d’oro del Festival del cinema di Berlino è andato al film bosniaco ’Grbavica’, della debuttante Jasmila Zbanic, di cui è protagonista la serba Mirjana Karanovic e che parla delle conseguenze della guerra nella ex Jugoslavia partendo dal rapporto tra una madre e una figlia. "Grazie al festival per aver invitato un film dal bilancio ridotto che viene da un piccolo Paese", ha detto la 31enne Zbanic, ricevendo il riconoscimento. La documentarista sceglie questa (...)
Lire la suite, les commentaires...
MACché Banlieue. Visioni
di : Fabrizio Violante - 19 febbraio 2006
di Fabrizio Violante Senza memoria, spaventato e ansimante, un uomo apre gli occhi ritrovandosi nelle viscere dei propri incubi. Nell’intrico inquietante di bui corridoi, soffocato da claustrofobici muri di cemento, cercherà un’impossibile via di fuga tra acuminate punte metalliche, squarci su scene di corpi mutilati, urla e carne dilaniata. Questo è Haze, straziante ultimo video di Shinya Tsukamoto, autore culto del visionario Tetsuo, che agli inizi degli anni ’90 ha (...)
Lire la suite, les commentaires...
Jarhead, la follia dei militari
di : edoneo - 17 febbraio 2006
di Adriana Marmiroli Nessun combattimento. Niente politica. Un marine nudo con berretto da Santa Claus. Ma che specie di film di guerra è questo? Si chiedeva qualche mese fa un noto magazine statunitense, presentando Jarhead, film di Sam Mendes (American Beauty) che potrebbe essere in prima fila per gli Oscar. Un film di guerra che parla di una non guerra, Desert Storm, dalla parte di un manipolo di marine superaddestrati per uccidere che invece non riescono a sparare neppure un colpo e (...)
Lire la suite, les commentaires...
Transamerica, road movie tra dramma e commedia
di : edoneo - 14 febbraio 2006
Se quel trans di mio padre vuole diventare mia madre di Pasquale Colizzi Metrosexual, hasbian, retrosexual, stromo, polysexual, pansexual, ambisexual, heteroflexible, trannyfag. Si potrebbe continuare a lungo e senza successo con la lista di termini che sono stati coniati negli ultimi anni per definire status, inclinazioni sessuali, modi di essere. Lo scrittore Marco Mancassola è convinto che «l’avvento di identità sempre più particolari sfocia (...) in un dedalo di passaggi sempre (...)
Lire la suite, les commentaires...
CAPOTE (A sangue freddo) - Divo a New York e alieno nel Kansas
di : edoneo - 13 febbraio 2006
di Elisa Giulidori Truman Capote è stato uno scrittore, uno sceneggiatore,un drammaturgo, un esponente di spicco del jet set, una delle personalità più originali e acute del suo tempo. Questo film non vuole mostrarci la sua biografia, dalla difficile infanzia fino alla morte, passando dai successi all’alcolismo, questo film ci restituisce l’anima di un uomo, con le sue luci, le sue ombre e le tante contraddizioni con cui si deve convivere. La bellissima sceneggiatura di Dan (...)
Lire la suite, les commentaires...
Chi ha ucciso Pier Paolo Pasolini ?
di : Enrico Campofreda - 13 febbraio 2006
1 comment
C’è un gruppo d’intellettuali e amici del poeta che raccoglie firme per riaprire il processo Pasolini. Da cultori e orfani della sua figura aderiamo all’iniziativa e la divulghiamo. Gli interessati possono sottoscrivere a: appellopasolini@yahoo.it di Enrico Campofreda “Il coraggio intellettuale della verità e la pratica politica sono due cose inconciliabili in Italia” Il fantasma di Pasolini sui Palazzi della politica “Io so”, avrebbe detto, (...)
Lire la suite, les commentaires...
L’ultimo film di Costa Gavras: ’Cacciatore di teste’. Il declino della classe medio-alta
di : edoneo - 9 febbraio 2006
Il lavoro ti uccide Nelle sale da venerdì l’ultimo film di Costa Gavras: ’Cacciatore di teste’. Un dirigente arriva a uccidere per trovare lavoro. Ecco il declino della classe medio-alta di Cesare Balbo In un clima inquieto che risente sempre più della precarietà del lavoro, aumentano i film che raccontano sofferenze e disagi legati alla vita professionale. Storie di abusi e soprusi ai danni di operaie in miniera come "North Country" che racconta di Josie (interpretata (...)
Lire la suite, les commentaires...
"North Country", Charlize combatte da operaia contro la discriminazione sessuale
di : edoneo - 7 febbraio 2006
Roma, Theron presenta il suo ruolo di vittima di abusi in miniera nel film "North Country", per la regia di Niki Caro Charlize, eroina anti-molestie commuove e (forse) bissa l’Oscar Ma la diva sdrammatizza la corsa al premio più prestigioso "Non temo la concorrenza perché non sento la statuetta già mia" di CLAUDIA MORGOGLIONE ROMA - A ruoli da Oscar, Charlize Theron ci ha già abituati. E infatti nell’albo d’oro della mitica statuetta lei, bionda e bellissima sudafricana (...)
Lire la suite, les commentaires...
Bellaciao BG : venerdì 10 febbraio Viva Zapatero
di : BELLACIAO GB - 7 febbraio 2006
1 comment
Il Collettivo Bellaciao vi invita a partecipare alla proiezione privata del documentario diretto da SABINA GUZZANTI venerdì 10 febbraio, al primo piano del ristorante FALAFEL, Unit 14, Wilmslow rd, Rusholme (di fronte alla banca Nat West) 19:00 saluto di benvenuto 19:30-21:30 Viva Zapatero (in italiano) 21:30 cena (portate il vino se volete) e discussione Per informazioni scrivere a : (...)
Lire la suite, les commentaires...
"Persona non grata" il film di Zanussi: un amaro bilancio mascherato da giallo
di : edoneo - 6 febbraio 2006
Quando eravamo dissidenti: un amaro bilancio mascherato da giallo di Pasquale Colizzi E’ affetto da "idealismo senile" il protagonista del nuovo film di Krzystof Zanussi, Persona non grata. Così almeno lo vede il regista - a Roma per presentare la pellicola coprodotta dall’Istituto Luce - che ha ambientato la sua storia negli ambienti diplomatici, un luogo poco frequentato dal cinema. Wiktor (Zbigniew Zapasiewicz), è un anziano ambasciatore polacco in Uruguay ad un punto di (...)
Lire la suite, les commentaires...
Chi era Wael Zuaiter, prima vittima nel film "Munich" di Spielberg
di : edoneo - 5 febbraio 2006
MUNICH: Sceneggiatura per Wael. E Janet Un uomo colto, dolce, laico: la Palestina al meglio. Janet Venn Brown racconta il suo compagno Wael Zuaiter, prima vittima della rappresaglia israeliana messa in film da Spielberg di TOMMASO DI FRANCESCO «Erano nascosti lì, in quell’albergo, quelli che poi lo hanno ucciso. Da lì controllavano tutte le nostre mosse e vedevano i movimenti di Wael. L’abbiamo saputo dopo dagli atti del processo». Dal balcone della casa Janet indica due (...)
Lire la suite, les commentaires...
21 marzo 1970 - "duemila giovani si drogavano sul barcone". Il caso assurdo del barcone sul Tevere
di : edoneo - 4 febbraio 2006
3 commenti
FILOMENA E ANTONIO Se la droga è un sistema di attacco politico di ROBERTO SILVESTRI C’era un volta dell’ottimo afghano nero e libanese verde che non faceva del male a nessuno. Anzi. Ma il 21 marzo 1970 il nucleo (anti) droga dei carabinieri guidato dal generale Servolini del Sid arresta in un barcone sul Tevere 90 persone. Il quotidiano romano il Tempo, aizzato dall’attuale premier ombra Gianni Letta a superare ogni record di malainformazione e fanatismo anticomunista, (...)
Lire la suite, les commentaires...
Controllo dell’informazione e libertà di espressione: la "lezione italiana"
di : Bellaciao GB - 31 gennaio 2006
2 commenti
A Sabina Guzzanti, A Giuliana Sgrena, A Rossana Rossanda, A DanielaTagliafico, A tutti quelli e quelle che sono interessati all’iniziativa e vogliono prepararla con noi, Il Collettivo Bellaciao della GB insieme agli altri Collettivi Bellaciao presenti nel mondo (si veda www.bellaciao.org ) ha proposto un workshop dal titolo “Controllo dell’informazione e libertà di espressione: la lezione italiana” e la proiezione del film “Viva Zapatero” (...)
Lire la suite, les commentaires...
Si può far ridere con lo scandalo Enron? Ci prova un film che racconta l’America del disastro
di : edoneo - 29 gennaio 2006
Dick & Jane: operazione furto * Di Dean Parisot. Con Jim Carrey, Téa Leoni, Alec Baldwin. Stati Uniti 2005, 90’ È passato così tanto tempo dalla bancarotta della Enron da poter usare la storia in un film comico? Probabilmente non per chi ha perso la sua pensione o il lavoro. Ma i realizzatori di questa pellicola scommettono sul fatto che tutti gli altri potranno divertirsi. Carrey interpreta un dirigente di una ricca impresa che all’improvviso fallisce in modo fraudolento. (...)
Lire la suite, les commentaires...
MUNICH
di : Enrico Campofreda - 29 gennaio 2006
1 comment
di Enrico Campofreda Quel che accadde a Monaco, Repubblica Federale Tedesca, il 5 settembre 1972 durante i Giochi Olimpici è noto ed era mirabilmente stato narrato nel 1999 da “One day in september”, ottimo documentario dello scozzese Kevin Macdonald. Quel giorno un commando palestinese denominato Settembre Nero - per attirare l’attenzione internazionale su un popolo ormai senza patria, vessato e ridotto all’impotenza dalla crescente escalation militare israeliana (...)
Lire la suite, les commentaires...

0 | 20 | 40 | 60 | 80 | 100 | 120 | 140 | 160 |...



home | webmaster



Monitorare l'attività del sito
RSS Bellaciao IT


rss FR / rss EN / rss ES



Bellaciao hosted by DRI

Nous devons apprendre à vivre comme des frères, faute de quoi nous périrons comme des imbéciles. Pasteur Martin Luther King
Facebook Twitter Google+
DAZIBAO
"Il sogno di Fausto e Iaio" film di Daniele Biacchessi e Giulio Peranzoni alla "Maison D’Italie" a Parigi (trailer)
domenica 8 Gennaio
di : Enrico Persico MUSICA Italiana Paris
CARISSIMI TUTTI CLASSI EDIZIONI PARIGI E MUSICA ITALIANA PARIGI IN COLLABORAZINE CON LA MAISON D’ITALIE VI INVITANO ALLA PROIEZIONE IN ITALIANO DEL FILM DI DANIELE BIACHESSI _vIL SOGNO DI FAUSTO E IAIO ALLA MAISON D’ITALIE _v7 A, boulevard JOURDAN _v75014 PARIS LE VENDREDI’ 20 GENNAIO ALLE 18,30 SEGUIRA’’ DIBATTITO CON DANIELE BIACHESSI E ALESSIIA MAGLIACANE DI CLASSI EDIZIONE SERATA IN ITALIANO IL SOGNO DI FAUSTO E IAIO Un film di Daniele (...)
Leggere il seguito
Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome
giovedì 10 Marzo
di :
©Olivier Jobard/Myop Io, in quanto europea/o, rifiuto che le/i rifugiate/i siano respinte/i in mio nome IL DIRITTO D’ASILO E’ UN DIRITTO Nell’espressione “diritto d’asilo”, ogni parola è importante. Un DIRITTO offre a qualsiasi persona perseguitata per le proprie opinioni o identità, minacciata da violenza, guerra, o miseria, la possibilità di trovare ASILO in un paese diverso dal proprio. Lo scopo di questa petizione è (...)
Leggere il seguito
L’Italia ha torturato alla Diaz. Condanna europea (video e sentenza)
martedì 7 Aprile
di : via Collettivo Bellaciao
5 commenti
"Quanto compiuto dalle forze dell’ ordine italiane nell’irruzione alla Diaz il 21 luglio 2001 "deve essere qualificato come tortura". Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che ha condannato l’Italia non solo per quanto fatto ad uno dei manifestanti, ma anche perché non ha una legislazione adeguata a punire il reato di tortura." Il sintetico lancio dell’agenzia Ansa contiene solo l’essenziale, ma si tratta di un fatto politicamente enorme. (...)
Leggere il seguito
Morto Francesco Di Giacomo, voce e anima del Banco (video Full Album)
sabato 22 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
2 commenti
A 67 anni in un incidente stradale alle porte della capitale perde la vita un grande protagonista della scena progressive italiana Un inci­dente stra­dale alle porte di Roma ha cau­sato la morte di Fran­ce­sco Di Gia­como, voce solita dei Banco del Mutuo Soc­corso, sto­rica band romana tra le più rap­pre­sen­ta­tive del rock pro­gres­sive ita­liano. Fon­dato nel 1969, il Banco del Mutuo Soc­corso, insieme alla Pre­miata For­ne­ria Mar­coni, gli Area e a Le Orme, ha por­tato in Ita­lia le (...)
Leggere il seguito
Domani 22 febbraio, ore 16, davanti la lapide che ricorda Valerio Verbano
venerdì 21 Febbraio
di : le compagne e i compagni di Valerio
1 comment
VALERIO VERBANO 22/02/1980-22/02/2011 UCCISO DAI FASCISTI. Il nome di Valerio Verbano, trentaquattro anni dopo il suo assassinio, continua a suscitare emozione. Dire che Valerio vive nelle lotte giorno dopo giorno non è retorica, è davvero così, a Roma e non solo. La storia di Valerio continua essere un’arma in più per cambiare l’esistente, per resistere alla crisi, a partire da un’idea di antifascismo fatto di pratiche sociali e culturali, progetti di autoformazione e (...)
Leggere il seguito
Ucraina. I “martiri dell’Unione Europea”? Sono neonazisti 3 live-stream
venerdì 24 Gennaio
di : Marco Santopadre
E’ davvero singolare l’ipocrisia dell’establishment dell’Unione Europea. Se le grandi famiglie europee del centrodestra e del centrosinistra proprio in queste settimane sono in prima fila nel chiedere ai cittadini del continente di non votare per forze politiche xenofobe o di estrema destra alle prossime e imminenti elezioni europee, allo stesso tempo sono proprio formazioni ultranazionaliste, razziste e a volte apertamente ispirate al fascismo e al nazismo quelle (...)
Leggere il seguito
Hugo Chavez é morto (video live)
mercoledì 6 Marzo
di : Collettivo Bellaciao
5 commenti
Il presidente compagno venezueliano Hugo Chavez é morto dopo una lunga battaglia contro un cancro.
Leggere il seguito
Palestina è FATTO! Il primo passo è stato compiuto
venerdì 30 Novembre
di : Collettivo Bellaciao
Nonostante l’ostruzione del più forte paese imperialista. Anche se esiste un percorso abissale ancora a percorrere, questo riconoscimento timido assomiglia di già a un schiaffo... non ci risparmiamo di questo "piccolo" piacere! Mabrouk (felicitazioni), per questo primo passo!
Leggere il seguito
Cassa di Resistenza per i lavoratori colpiti dal terremoto in Emilia Romagna
giovedì 31 Maggio
di : Collettivo Bellaciao
I compagni e le compagne del PRC dell’Emilia-Romagna hanno organizzato una cassa di resistenza per dare solidarietà attiva alle/ai lavoratrici/lavoratori le cui fabbriche sono state distrutte dal terremoto, nonché alle famiglie dei lavoratori rimasti uccisi dal crollo dei capannoni. Facciamo appello ai Gruppi di Acquisto Popolare ed a tutte le strutture del Partito per attivarsi da subito per raccogliere in particolar modo fondi. I versamenti potranno essere effettuati sul conto (...)
Leggere il seguito
STORIA DEL 1° MAGGIO
martedì 1 Maggio
di : Roberto Ferrario
A Parigi il Collettivo Bellaciao si ritrova come ogni anno nella manifestazione che percorre la città. di Roberto Ferrario Il 1° Maggio nasce come momento di lotta internazionale di tutti i lavoratori, senza barriere geografiche, né tanto meno sociali, per affermare i propri diritti, per raggiungere obiettivi, per migliorare la propria condizione. "Otto ore di lavoro, otto di svago, otto per dormire" fu la parola d’ordine, coniata in Australia nel 1855, e condivisa da gran (...)
Leggere il seguito
25 aprile: la resistenza in Italia
mercoledì 25 Aprile
di : Collettivo Bellaciao
La sfilata della Liberazione a Milano (5 maggio 1945) guidata dal Comando Generale del Corpo Volontari della Libertà. Fu l’atto simbolicamente conclusivo della Resistenza italiana al nazifascismo (in effetti la lotta armata si protrasse in numerose località, specie del Nord-Est, sino ai primi giorni del maggio 1945) e delle insurrezioni popolari che, sostenute dalle formazioni militari di partigiani e patrioti, consentirono la liberazione delle grandi città del Nord Italia prima (...)
Leggere il seguito
DAX NEL CUORE E NELLA LOTTA
venerdì 16 Marzo
di : Milano
16 marzo 2012 Via Brioschi Milano dalle 20.30 letture e interventi in ricordo di Dax e corteo per il Ticinese tutti presenti..... CHI LOTTA NON MUORE MAI......
Leggere il seguito
Parigi: solidarietà con i NoTav (video con Oreste Scalzone)
giovedì 8 Marzo
di : Collectif Bellaciao
Sabato 3 marzo un raduno di una centinaia di persone in faccia al Centro Pompidou in solidarietà con il movimento notav italiano, dopo l’assemblea organizzata in questa occasione una piccola manifestazione si è organizzata fino alla piazza del Chatelet Lunedì, 6 marzo, la sede della RAI di Parigi è stata occupata simbolicamente in protesta contro il modo in cui i grandi mezzi di comunicazione italiani, tra cui la RAI, partecipano alla criminalizzazione del movimento NoTAV, senza dare (...)
Leggere il seguito
Valerio Verbano (Roma, 25 febbraio 1961 – Roma, 22 febbraio 1980) (video)
martedì 21 Febbraio
di : Collettivo Bellaciao
1 comment
MERCOLEDI’ 22 FEBBRAIO ore 16,00 in via MONTE BIANCO 114 UN FIORE PER VALERIO, presidio alla lapide sotto casa di VALERIO. ore 17,00 partenza del corteo... MAI COME QUEST’ANNO TUTTI E TUTTE...
Leggere il seguito
Letteratura e guerra partigiana in Italia a Parigi
martedì 7 Febbraio
di : ANPI PARIGI
Il Collettivo Bellaciao sarà presente... Un ciclo di incontri sulla letteratura della Resistenza presentato da Daniele Gaio presentato da Daniele Gaio 13 e 27 febbraio, 5 marzo 2012, ore 19 alla libreria: "La Libreria" 89 rue du faubourg Poissonnière 75009 Parigi L’Anpi Parigi, sezione Carlo e Nello Rosselli, in collaborazione con La Libreria, vi propone un ciclo di incontri sulla letteratura della Resistenza italiana. Quattro narratori (Italo Calvino, Cesare Pavese, Beppe (...)
Leggere il seguito