clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

G8 Genova : processo senza incidenti

lunedì 28 giugno 2004

Antonio Bruno

Un sit in davanti al palazzo di giustizia e un corteo fino a piazza De
Ferrari nell’ex zona rossa del G8 organizzati dal Comitato Verita’ e
Giustizia per Genova. Diversi manifestanti hanno "partecipato" cosi’
all’udienza preliminare a carico dei poliziotti accusati di falso, calunnia
e lesioni durante il G8.

I manifestanti del comitato verita’ e giustizia per genova hanno inoltre
allestito un grande pinocchio di legno e affisso alcuni striscioni. Alcuni
manifestanti al sit in hanno portato al collo un cartello con le foto
delle mura e dei termosifoni della caserma Diaz imbrattati di sangue. Sotto
una didascalia che ricorsa la "notte cilena". Altri ancora hanno attaccato
al collo un cartello con i refereti medici e le constatazioni sanitarie
delle lesioni ricevute dentro la caserma genovese. I manifestanti hanno poi
fatto un corteo fino a piazza De Ferrari davanti a Palazzo Ducale nell’ex
zona rossa del G8.

Sit in e corteo hanno rapresentato il culmine di due giorni di iniziative
dei no global nella nostra citta’.

Iniziative iniziate venerdi con una conferenza stampa alla quale hanno
partecipato tra gli altri Enrica bartesaghi e Lorenzo Guadagnucci (Comitato
Verita’ e Giustizia per Genova) alcuni dei 93 arrestati ala scuola Diaz,
parti civili nel processo ed alcuni parlamentari dell’Osservatorio
parlamentare sui processi di Genova e sui diritti umani.

Sempre venerdi nell’ufficio di rappresentaznza di palazzo Tursi in via
Garibaldi il Sindaco Giuseppe Pericu aveva incotrnato "quelli della Diaz"
ospiti del Comune alla vigilia dell’udienza preliminare.

Il Movimento No Global e alcuni no global stranieri hanno invece stes ouno
striscione davanti all’entrata di palazzo di giustizia. Sullo striscione
c’era scritto "Stop Police Terror Against Socila Moviments". In mezzo allo
striscione erano ricordati i luoghi dove si e’ esplicata l’azione del
movimento: Genova, Gaudalajara, Evian, Goteborg. Tra i presenti nel gruppo
di no global anche Haidi Giuliani, mamma di Carlo Giuliani, il giovane
morto in piazza Alimonda.

La zona attorno al tribunale era ovviamente presideiata dalle forze
dell’ordine: carabinieri, polizia e guardia di finanzafino dalle prime orre
della mattina. Sit in e corteo si sono svolti senza incidenti di rilievo.