clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

PARIGI, SALUTE-SERVIZI SOCIALI, 5 febbraio 2005: i perché della nostra azione !!

giovedì 3 febbraio 2005

di: CGT - salute - servizi sociali. Tradotto dal francese da karl&rosa

TUTTI UNITI PER UN SERVIZIO PUBBLICO SANITARIO E SOCIALE DI QUALITA’

In questo inizio d’anno il clima sociale é in movimento: orario di lavoro e servizi pubblici si confermano come le più grandi preoccupazioni dei lavoratori ospedalieri e di quelli privati.

IL 5 FEBBRAIO SARA’ PER I DIPENDENTI PUBBLICI IL PROLUNGAMENTO NATURALE DELLE AZIONI GIA’ INIZIATE E PER QUELLI PRIVATI L’OCCASIONE PER FAR SENTIRE LA LORO VOCE PERCHE’ IN OGNI IMPRESA LE TRATTATIVE OBBLIGATORIE ANNUALI TENGANO FINALMENTE CONTO DELLE LORO RIVENDICAZIONI.

Sarà per l’insieme dei lavoratori una nuova tappa, che deve PERMETTERE DI ALLARGARE LA MOBILITAZIONE PER PESARE SULLE SCELTE GOVERNATIVE E FAR INTENDERE LA VOCE DELLA RAGIONE.

LE NOSTRE RAGIONI PER AGIRE...

LA RIDUZIONE DEL TEMPO DI LAVORO:
Nel settore sanitario ed in quello sociale gli orari sono già molto diversificati ed atipici: lavoro 24h/24, lavoro nel fine settimana... Diventa sempre più difficile conciliare vita professionale e vita familiare. Non possiamo più accettare di andare di deroga in deroga. Cosa vuole ancora il governo? Fare come nel settore sociale: _ LAVORARE GRATUITAMENTE CON DELLE ORE COMPENSATIVE?

L’OCCUPAZIONE
E’ URGENTE RAFFORZARE L’INSIEME DEGLI ORGANICI DEL SETTORE SANITARIO E DI QUELLO SOCIALE; E’ INTOLLERABILE che, per mancanza di mezzi, nei nostri enti dei professionisti corrano dei rischi. In Psichiatria, ad esempio, si é arrivati a banalizzare la presenza di un solo addetto presso pazienti in difficoltà sociale.

Formazione:
OGNUNO PUO’ VALUTARE - E NON DOBBIAMO FARNE LA DIMOSTRAZIONE NOI - LA NECESSITA ’ DI APRIRE UNA TRATTATIVA A QUESTO PROPOSITO, TANTO CRONICA E’ LA MANCANZA DI ORGANICI CHE CONSTATIAMO IN TUTTI I SERVIZI DEI NOSTRI ENTI. PER QUESTO LA CGT RIVENDICA CON VOI, DA DIVERSI ANNI, UN PIANO D’EMERGENZA OCCUPAZIONE-FORMAZIONE.

Salari e remunerazione
"UN SERVIZIO PUBBLICO DI QUALITA’ MIGLIORE SIGNIFICA PERSONALE PAGATO CORRETTAMENTE". LE TRATTATIVE SEL SALARIO NEL SETTORE PUBBLICO, IN QUELLO PRIVATO E IN QUELLO CONVENZIONATO SONO IN UN VICOLO CIECO. IL GOVERNO ED I DATORI DI LAVORO NEL SETTORE SANITARIO ED IN QUELLO SOCIALE NON VOGLIONO PIU’ TRATTARE...

ESIGIAMO LA RIAPERTURA IMMEDIATA DELLE TRATTATIVE SUL SALARIO ED IL RECUPERO SALARIALE.

Riconoscimento delle qualifiche:
LE ULTIME TRATTATIVE SUL SALARIO NELLA FUNZIONE PUBBLICA NEGANO LE QUALIFICHE NELLA CATEGORIA C. IL PERSONALE QUALIFICATO E NON QUALIFICATO INIZIERA’ LA CARRIERA ALLO STESSO LIVELLO DI REMUNERAZIONE (ESEMPIO: GLI AS E GLI ASH (AUSILIARI, NdT).

E’ INACCETTABILE CHE NELLA FUNZIONE PUBBLICA OSPEDALIERA LE QUALIFICHE BAC+ (diploma di scuola media superiore più un certo numero di anni post-scolastici, NdT) SIANO REMUNERATE SOLO 1,054 X IL SALARIO MINIMO DELLA FUNZIONE PUBBLICA E CHE LE BAC + 3 (diploma di scuola media superiore più tre anni di studi post-scolastici, NdT) SIANO REMUNERATE SOLTANTO 1,116 X IL SALARIO MINIMO DELLA FUNZIONE PUBBLICA. QUESTA NEGAZIONE DELLE QUALIFICHE E’ IDENTICA NELLE CONVENZIONI COLLETTIVE DEL SETTORE.

Finanziamento degli stabilimenti e del servizio pubblico:
DOBBIAMO FERMARE LA GESTIONE LIBERISTA CHE SI AFFERMA PROGRESSIVAMENTE NEI NOSTRI STABILIMENTI. Questo modo di gestire le attività é incompatibile con i nostri compiti, con le risposte da dare ai bisogni della popolazione in materia sanitaria e sociale.

LA CGT ESIGE, CON VOI, CHE QUESTA TENDENZA SIA INVERTITA.

Sono i bisogni che devono guidare i finanziamenti e non i finanziamenti a dover decidere l’offerta sanitaria e sociale.

UNA NUOVA TAPPA
OTTENERE CHE SI TENGA CONTO DI QUESTE ASPIRAZIONI, E’ IL SENSO DELL’APPELLO A MANIFESTARE IL 5 FEBBRAIO LANCIATO INSIEME DA CGT, CFDT, CFTC, FORCE OUVRIERE, AL QUALE SI UNISCONO FSU, UNSA E SUD SOLIDAIRE.

L’esempio della psichiatria:
Il Ministro ha rumorosamente annunciato sui media una moratoria sulla soppressione di letti in psichiatria, trascurando di fare la stessa cosa per la soppressione dei posti di lavoro.
Non basta, bisogna ristabilire i posti letto dovunque sia necessario e creare i relativi posti di lavoro.
E’ il prezzo da pagare per la sicurezza degli addetti, la cronaca recente (il misterioso, orribile assassinio di due infermiere in un ospedale psichiatrico, NdT) ce lo ha fatto notare crudelmente..

Giornata d’azione sabato 5 febbraio 2005 !

http://bellaciao.org/fr/article.php3?id_article=12239