clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

Berlino - Nicaragua : la solidarieta’ continua...

lunedì 5 dicembre 2005

Berlino - Germania 24-25 novembre 2005

di Giorgio Trucchi

La Associazione "Lunarossa Berlino" e la Associazione Italia-Nicaragua hanno partecipato a due giorni di musica e spettacoli organizzati nella città di Berlino, per far conoscere la lotta e le richieste degli ex lavoratori e lavoratrici ammalati a causa del pesticida Nemagón.

Sono stati presentati video e proiettate diapositive sul palco centrale riguardanti gli avvenimenti degli ultimi mesi, la marcia "Senza ritorno" e la permanenza per più di otto mesi nella capitale Managua, che hanno portato alla firma di accordi tra i bananeros e le istituzioni nicaraguensi.

E’ stato distribuito materiale informativo tra le migliaia di persone che hanno partecipato all’evento, con l’obiettivo di allargare sempre più il numero di persone che, non solo in Italia ma anche in Europa, siano informate sulle violazioni dei diritti umani, nel senso più ampio del termine, commesse dalle multinazionali nordamericane in Nicaragua e nel mondo contro lavoratrici e lavoratori delle piantagioni di banane.

E’ stata anche effettuata una raccolta di firme con l’obiettivo di mantenere la pressione nei confronti del Governo e della Asamblea Nacional affinché rispettino, fino all’ultimo punto, gli Accordi firmati il 13 Maggio e il 11 Agosto 2005, rispettivamente, con gli ex lavoratori e lavoratrici delle bananeras.

Queste firme verranno consegnate nei prossimi giorni all’Ambasciata nicaraguense a Berlino e tale evento verrà fatto conoscere alle istituzioni nicaraguensi e agli organi di stampa locali con un comunicato.

Si sono anche raccolti fondi che verranno utilizzati per i casi più gravi, dove gli accordi con il Governo non potranno dare risposta per il tipo di patologia o per l’altissmo costo di medicinali od operazioni.

La solidarietà e il sostegno ai bananeros ammalati per il Nemagón non è finito con la firma degli accordi e la solidarietà internazionale continuerà con impegno e seguirà con attenzione lo sviluppo della situazione, motiplicando l’informazione e l’organizzazione in tutta Europa, fino a che le istituzioni nicaraguensi non avranno compiuto tutti gli accordi firmati e le multinazionali non avranno accettato gli orrori commessi e indennizzato i lavoratori e le lavoratrici.

(Traduzione del comunicato distribuito alla società civile e ai mezzi di comunicazione nicaraguensi)