clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

le compagne e i compagni di Valerio

Domani 22 febbraio, ore 16, davanti la lapide che ricorda Valerio Verbano

venerdì 21 febbraio 2014

VALERIO VERBANO 22/02/1980-22/02/2011 UCCISO DAI FASCISTI.

Il nome di Valerio Verbano, trentaquattro anni dopo il suo assassinio, continua a suscitare emozione.

Dire che Valerio vive nelle lotte giorno dopo giorno non è retorica, è davvero così, a Roma e non solo. La storia di Valerio continua essere un’arma in più per cambiare l’esistente, per resistere alla crisi, a partire da un’idea di antifascismo fatto di pratiche sociali e culturali, progetti di autoformazione e di sport popolare, ma allo stesso tempo capace in questi anni di confrontarsi senza paura nelle strade con i rigurgiti delle organizzazioni neofasciste.

Siamo andati in questi anni su e giù per l’Italia a raccontare la sua storia, spesso con Carla, e ogni volta l’abbiamo ritrovato, risentito il nome di Valerio in ogni manifestazione antifascista, nelle battaglie antirazziste e antissessite, nelle scuole e nelle università occupate, in ogni spazio liberato, su ogni barricata.

Anche quest’anno abbiamo deciso di ricordare Valerio con un corteo che sarà anche un momento di lotta, senza liturgie o celebrazioni, per tenere uniti i fili rossi del conflitto. In piazza ci saranno in prima fila gli studenti e le studentesse, poi le lotte che stanno attraversando la città di Roma in questi mesi, le realtà dello sport popolare e dell’autogestione. Sul camion saranno con noi compagni di strada e artisti tra cui i 99 Posse e gli Assalti Frontali.

La manifestazione coinciderà con la giornata nazionale di mobilitazione dislocata lanciata dalla Val Susa contro il Tav, in difesa dei territori e per chiedere la liberazione dei quattro attivisti detenuti con l’accusa di terrorismo. Una lotta e un appello che non possiamo non fare nostro facendolo vivere dentro la manifestazione romana.

Saremo in strada con Carla nel cuore perchà la sua assenza, dopo anni di battaglie fianco a fianco, di discussioni e di abbracci, è un vuoto che ancora non riusciamo a colmare.

22 febbraio 2014 via Monte Bianco

ore 16,00 un fiore per Carla e Valerio

ore 17,00 corteo

le compagne e i compagni di Valerio

Portfolio

Messaggi

  • Valerio vive!": 5000 al corteo del Tufello

    Un enorme corteo ha ricordato valerio Verbano, ucciso dai fascisti ormai 34 anni fa nella sua casa di monte sacro. Imponente lo spezzone no tav, tantissime bandiere e molte le famiglie con bimbi al seguito in perfetto stile da marcia popolare. Molti anche i Migranti delle occupazioni.

    Oltre 5000 dicono gli organizzatori, per quello che molto probabilmente è il corteo più grande che abbia attraversato i quartieri del tufello e di montesacro, con numeri paragonabili solo al corteo del trentennale della morte di Valerio Verbano. Il ricordo e la solidarietá hanno portato in strada migliaia di persone che hanno reso reale lo slogan ”valerio vive, la rivolta continua”.

    Molti striscioni e slogan del corteo chiedevano a gran voce la liberazione dei notav in carcere, dicendo chiaro e tondo che qui gli unici terroristi sono quella massa di politicanti che devastano i territori. Ed alla cerchia dei politicanti si può aggiungere il sindaco Marino, resosi protagonista di una dichiarazione spregevole nella mattinata del 22 febbraio.

    Dopo aver posato una corona di fiori sotto la lapide di via Montebianco ha dichiarato ai giornalisti che è il momento di "dedicare una giornata alle vittime della violenza degli anni ’70”. Ipotesi subito rispedita al mittente dai compagni del tufello che hanno ricordato come nel recente passato le istituzioni siano riuscite a mettere i sigilli a casa Verbano e mettere sotto sgombero la palestra popolare.

    InfoAut

    Articolo e foto al link :

    http://www.infoaut.org/index.php/blog/antifascismoanuove-destre/item/10780-valerio-vive-5000-al-corteo-del-tufello