clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

G8-SanPietroburgo: Grave repressione poliziesca contro i dimostranti

sabato 15 luglio 2006

An anti-globalisation activist shouts slogans during a protest against the G8 summit in St.Petersburg July 15, 2006. REUTERS/Pawel Kopczynski (RUSSIA)

Russian commnists protest during a march through St.Petersburg, Russia, Saturday July 15, 2006, as the city waited to welcome international leaders attending the G8 Summit hosted by Russian President Vladimir Putin.(AP Photo/Dmitry Lovetsky)

Riot police wrestle with and anti-G8 protestor in St.Petersburg, Russia, Saturday July 15, 2006, as the city waited to welcome international leaders attending the G8 Summit hosted by Russian President Vladimir Putin.(AP Photo/Sergey Ponomarev)


Una "decina" di persone, tra cui due tedeschi, sono state arrestate allo stadio di Kiriov, a San Pietroburgo, dove si svolge il ’Social Forum’ delle organizzazioni non governative parallelo ai lavori del G8.

Lo ha reso noto l’eurodeputato della sinistra unitaria europea, portavoce del Genoa Social Forum ai tempi del Summit italiano, Vittorio Agnoletto, arrivato ieri nella citta’ russa. Agnoletto ha partecipato stamane all’assemblea del ’Social Forum’ per denunciare la mancanza del rispetto delle liberta’ di espressione in Russia e la proliferazione del nucleare.

"Ci hanno relegato in uno stadio completamente isolato della citta’ e totalmente militarizzato". "Si tratta - ha aggiunto - di una vera e propria prigione. Ho fatto tantissimi social forum e questa e’ la prima volta che mi capita". Secondo l’eurodeputato anche gli arresti effettuati dalla polizia russa sarebbero stati ’preventivi’ e ’immotivati’.

L’eurodeputato ha anche spiegato che ieri sera inoltre sarebbe stato sgomberato lo stadio e molti manifestanti se ne sarebbero addirittura andati. "Avevamo chiesto il permesso di fare delle manifestazioni ma non ci e’ stato dato. L’unica autorizzazione e’ arrivata a una manifestazione comunista". "Questo - ha concluso Agnoletto - e’ il sintomo di una vera e propria repressione in atto e della mancanza di democrazia in Russia".

"Noi - ha detto Agnoletto sottolineando che l’incontro tra Bush e alcuni esponenti della societa’ civile e’ stato solo ’di facciata’ - non possiamo accettare che in nome di accordi economici non si parli della mancanza di democrazia in Russia".


GALLERIA FOTOGRAFICA AL LINK:

http://www.edoneo.org/g8_russia.html


http://www.edoneo.org/

Messaggi