clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

In tutti noi una goccia di sangue nero

martedì 28 febbraio 2006

Mamma Africa

Che discendessimo tutti da un’Eva africana lo sostenevano già a metà anni ’80 gli scienziati dell’università di Berkeley in California.

Oggi questa teoria è confermata dai risultati ottenuti dal "Genographic Project", progetto atto a rilevare le tracce genetiche per ricostruire le migrazioni della specie umana, a partire dall’Homo Sapiens, circa 60 mila anni fa.

Iniziato circa un anno fa dalla collaborazione tra il National Geographic e l’IBM, lo studio, che durerà cinque anni e prevede l’analisi del codice genetico di oltre 100 mila campioni di DNA raccolti in tutto il mondo, ha portato al primo risultato di stabilire che in ognuno di noi c’è una goccia di sangue nero.

Il Dna degli uomini di oggi conserva, infatti, una traccia di un gruppo di poche centinaia di uomini e donne del "continente nero", da cui, nel corso dei secoli, sono nati gli attuali 6 miliardi e mezzo di individui che popolano la terra.

Il codice genetico umano è identico per il 99,9 per cento in tutti gli esseri umani, solo lo 0,1 per cento è in parte responsabile delle differenze individuali.
Nel corso della storia evolutiva può verificarsi una mutazione casuale che viene trasmessa poi a tutti i discendenti del portatore.
A distanza di generazioni se viene individuata la stessa mutazione in più persone, si può concludere che esse abbiano avuto un antenato comune.

Gli studiosi oggi sono riusciti a calcolare che siamo tutti imparentati con una sola donna vissuta in Africa 150 mila anni fa: una "Eva mitocondriale". A lei si accompagnò un "Adamo del cromosoma Y" anch’egli africano. I loro discendenti si sparsero poi per il pianeta attraverso i flussi migratori.
Oggi tutti gli esseri umani di ceppo non africano possiedono i marcatori genetici portati da questo gruppo.
Come dimostrato dagli studi effettuati, il patrimonio genetico del resto del mondo è un sottogruppo di quello africano.

Questo articolo è tratto da "In tutti noi una goccia di sangue nero" di Alberto Flores D’Arcais, la Repubblica del 27/02/2006


http://www.edoneo.org/