clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

Londra: in 100mila chiedono il cessate il fuoco

sabato 5 agosto 2006

Manifestanti a Londra

Migliaia di persone stanno manifestando a Londra contro la guerra in Libano e a favore di un immediato cessate il fuoco. Secondo gli organizzatori i dimostranti sono circa 100 mila, Scotland Yard ridimensiona a 15 mila. La manifestazione, organizzata dal movimento pacifista ’Stop the war’, è iniziata ad Hyde Park e terminerà di fronte al Parlamento.

Durante il percorso, i manifestanti sono stati invitati a fermarsi di fronte al Cenotaph, il monumento dedicato ai caduti delle forze armate, situato a pochi passi dall’ufficio del premier Tony Blair. Qui Stop the war ha chiesto di lasciare scarpe di bambini per denunciare la morte di tanti minori nel conflitto in Libano.«Blair deve chiedere un immediato cessate il fuoco»,ha detto Bianca Jagger, l’ex moglie di Mike Jagger che marcia in testa al corteo. "Finchè non lo farà -ha aggiunto- quello che ha creato è odio piuttosto che pace e sicurezza per il Medio Oriente e per la Gran Bretagna".

L’ex moglie del cantante dei Rolling Stone,che oggi si esibisce in Svizzera con la band più famosa del mondo,si dice distante della posizioni anti-israeliane di molti dei manifestanti presenti alla marcia. «Io sostengo l’esistenza di Israele e chi dice il contrario secondo me sbaglia, ma guardare le immagini dei bambini innocenti-ha osservato- non promuove una soluzione pacifica nella regione».

Alla marcia hanno aderito anche politici come il deputato laburista Jeremy Corbyn. «La marcia - ha dichiarato - mostra quello che pensa ogni normale persona in questo Paese, vale a dire che dovrebbe esserci un immediato cessate il fuoco e che la linea seguita dal nostro governo è incomprensibilmente sbagliata».

Anche il gruppo degli ebrei ortodossi di Stamford Hill ha sfilato nel corteo. Il portavoce, rabbino Jacob Weisz, dichiara: «hanno preso tutto il popolo ebraico e lo hanno messo in questo conflitto sangiunoso».

La stampa britannica riporta che almeno 40 mila persone hanno firmato una lettera aperta al premier Blair perchè lavori per il raggiungimento di un cessate il fuoco incondizionato. La lettera sarà consegnata a Downing Street durante la marcia.
www.lastampa.it

GALLERIA FOTOGRAFICA AL LINK:

http://www.edoneo.org/SiTu.html


http://www.edoneo.org/