clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

Migranti e razzismo

mercoledì 9 agosto 2006

di Viviana vivarelli

Qualunque sia il tema di un blog, ci sono sempre razzisti a piede libero e con niente da fare, che attaccano sempre e comunque i migranti, è una fissazione! Basta!

Il razzismo più becero non sta solo sulla bocca delle donnette, alligna sui media, striscia in Parlamento, emerge addirittura dai discorsi di autorità come le massime cariche dello stato o i vescovadi.

La xenofobia è diffusa ad arte tra persone infime, che abboccano per ignoranza, odio umano e bassezza morale. Che si dichiarino anche cristiani o democratici è abominevole!
Il 50% dei migranti è cristiano. Lo spauracchio del migrante nero o musulmano è una invenzione di Calderoli, uno che nella graduatoria di intelligenza e cultura starebbe all’ultimo posto.

L’Italia, l’Europa e il mondo sono e saranno multietnici. I razzisti si rassegnino! O faranno la figura dei dinosauri!

L’umanità del mondo è già mista.
Si deve far sì che sia sana, non ariana!

Noi italiani siamo stati e siamo tuttora il primo popolo migrante d’Europa. Il Veneto batte tutte le classifiche. I tempi sono cambiati ma anche oggi (che siano cervelli o mano d’opera), noi italiani siamo sempre con la valigia in mano per cercare lavoro altrove, e il bel governo del nordest ha addirittura peggiorato la situazione!

Non facciamo come gli israeliani, che appena sono usciti dal lager ne hanno inventato uno per gli altri! La cultura dovrebbe anche essere esperienza. E il primo valore dell’esperienza di un uomo vero è di non rifare agli altri il male che ha patito lui! Nemmeno le bestie si abbassano al contrario!

L’America è fatta al 99% da immigrati, sennò ci vivrebbero solo pellerossa. Gli ultimi arrivi sono 36 milioni su 280 del totale.
Israele è un paese di immigrati, altrimenti si chiamerebbe Palestina!
L’Inghilterra è una società multietnica dove popoli di tutto il mondo vivono bene insieme e portano avanti l’intero paese e dove nessuno si sognerebbe mai di essere razzista, anzi dove ci sono posti dove se, appena appena ti riveli razzista, ti licenziano.

La storia del mondo è fatta da migranti.
E noi, 6 miliardi di umanità attuale, discendiamo tutti da una Eva nera che ebbe figli che non morirono di fame sul posto ma, coraggiosamente, andarono in giro e fecero il mondo.

Contro i bingo bongo di Calderoli ricordo che i migranti in Europa sono soprattutto turchi, dei paesi dell’est o asiatici, non africani! Ma per favore!! E che per il 50% sono cristiani! Sempre che questo significhi ancora qualcosa.
E ricordo che la Cdl ha perorato l’ingresso in UE della Turchia solo per favorire gli interessi USA in Medio Oriente, e che Berlusconi ha spinto l’ingresso di altri paesi dell’Est, non certo per amore cristiano, ma per scaricarci lavoro sottopagato, centrali nucleari e scorie tossiche.

Per quell’asino di Calderoli, che un gruppo sano di mente non vorrebbe nemmeno a una partita a bocce, ricordo che i matrimoni misti in Italia sono 10.000 l’anno, e che il Nordest ha alberghi, turismo, cantieri, agricoltura, ricchezza... grazie al lavoro sfruttato di migliaia di extracomunitari, che pagano le nostre pensioni e quelle tasse che tanti padroncini trascurano, mentre applaudono come pazzi l’apologia di Berlusconi all’evasione fiscale, e ricordo che, se tutti i migranti sparissero di colpo dal val di Fassa, dalla val di Non, dal trevigiano ecc, il nordest potrebbe anche dichiarare forfait.
Luxottica nel bellunese sta assumendo polacchi, perché italiani non ne trova!

Si sono mai chiesti come mai la zona con più migranti è il nordest? 54%! Perché qua ci sono tanti padroncini pronti a sfruttare il loro lavoro nero.
Ora, decidetevi! O li sfruttate o li sputtanate! Non c’è alternativa! Non potete avere il bingo bongo che lavora per arricchirvi e che insieme è morto!

I razzisti non sono umani! Stanno in piedi a forza di odio! Che siano extracomunitari, islamici, meridionali o rossi, per loro è lo stesso, basta odiare!
Se le auto marciano a benzina, questi marciano a odio.
Allora noi diciamo: se un uomo, per stare in vita, deve nutrirsi di odio è meglio si metta un sasso al collo e si butti nell’Adige!