clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

Ritorno al futuro - SABINA GUZZANTI

giovedì 13 aprile 2006

di SABINA GUZZANTI

Fratelli, sorelle, amici, compagni, anime perse in questa Italia infìda e inelegante, Vi sentite anche voi come mi sento io? Confusione più che tristezza e la fatica di dover sembrare contenti senza riuscirci? Proviamo con una battuta? Ci hanno messo tanto a contare i voti dall’estero perché hanno dovuto tradurre le croci.

Ah, ah, ah. È l’effetto capodanno? Aspetti, aspetti, meno tre, due uno zero! e invece tutto continua tale e quale? È perché abbiamo fatto un passo avanti sì ma di un millimetro? Un millimetro in avanti nello spazio forse! ma compagni, amici concittadini, abbiamo fatto un passo indietro di 14 anni nel tempo.

E ce ne siamo accorti veramente solo ieri guardando la tv. E come ci insegna Ritorno al futuro II, quando si torna indietro nel tempo si finisce in una dimensione parallela, in un passato simile a quello che ci pareva d’aver vissuto ma con un non so che di molto inquietante. Siamo tornati alla partitocrazia più cruda, a un parlamento interamente auto-nominato solo che al posto dei vecchi familiari intrallazzoni e filibustieri ci sono degli sconosciuti privi di ogni dote. La loro inconsistenza è morale, dialettica, strategica, culturale ma anche fisica. Non sono del tutto incarnati se ci fate caso.

Sono a metà, hanno delle trasparenze (in senso concreto non metaforico) delle sottigliezze (idem), un non-esserci che non ce li fa considerare come nostri simili. Quando osservo Gasparri o Gentiloni o Schifani ma vale per tutti non voglio far torto a nessuno, la mia testa dice: no, no, no, scatta una piccola forma di panico che mi impedisce di decodificare il telesegnale. E se fosse perché non riconosco quegli organismi come viventi? Questa è la mia ipotesi. Non lo vedete che anche l’arresto di Provenzano è fuori tempo? Perché proprio ora?

Queste cose si fanno appena il nuovo governo si è instaurato o per fare digerire una tassa o una legge sgradita, non un giorno dopo le elezioni prima ancora di sapere chi ha vinto. È un tipico errore spazio-temporale non ci sono altre spiegazioni. Siamo in una realtà parallela questo è quanto. Altro indizio forte. Hanno dovuto coniare un nuovo termine in Inglese per via di Bush: truthiless, verità data, incontestabile e in aperto contrasto con la realtà dei fatti.

Una verità che si oppone alla realtà a brutto muso, con la massima fermezza. Come un ubriaco, per citare Prodi che cita Bernard Show, che urla a un lampione di togliersi di mezzo. Ogni cinque minuti di tv ci sono mille esempi di truthiless e non so quale citare. I ds sono al minimo storico ma nessuno dei suoi leader apre un dibattito: hanno vinto. Perché crescono tutti gli altri partiti della coalizione tranne ds e margherita, cioè i radicali e non i moderati? La domanda è mal posta, va riscritta, è faziosa, impedisce il dialogo.

La truthiless vuole che gli italiani siano moderati anche se votano Berlusconi che non si modera nemmeno quando non c’è. Anche quando è assente è esagerato, è nel cielo sull’areo sulle nostre teste o si fa un lifting. B. pur di stare in prima pagina tutti i giorni ha violato tutte le regole scritte e non scritte, ha insultato e preso a parolacce ogni strato della società civile e incivile (la confindustria evidentemente) e risulta vittima di un bombardamento mediatico.

Ma è inutile continuare a fare esempi che tutti conosciamo. Il punto è che il nemico numero uno di queste entità è la realtà, è lei che considerano eversiva, antiquata, è lei che frena il progresso secondo queste figure semiesistenti che ci governano. Proprio perché non essendo loro reali, essendo il frutto di uno scherzo del tempo, si sentono minacciati dalla realtà.

Ma noi che il film l’abbiamo visto sappiamo come ci dobbiamo comportare. Siamo partiti per una nuova avventura e la nostra missione è difficile naturalmente, ma non impossibile: correggere il passato nei suoi snodi cruciali e tornare a vivere sereni nell’epoca a cui apparteniamo. Sono tre, quattro le cose fondamentali da rimettere a posto: l’informazione e la tv devono essere indipendenti dal controllo dei partiti, questo gesto da solo mette in moto quasi tutti i processi rigenerativi (c’è già una proposta di legge popolare si tratta di continuare a raccogliere le firme, per info www.perunaltratv. it), ovviamente bisogna abolire questa legge elettorale prima che si rivoti e soprattutto dobbiamo tornare a quel fatidico momento in cui qualcuno ha dato spago ai fascisti.

È stato quello il cedimento che secondo gli storici ha fatto crollare tutto il resto, ma qui mancano coordinate precise. Sappiamo che fino a un certo punto quando c’era un fascista in tv, anche se il suo partito non si chiamava apertamente fascista, nessuno ci parlava ed erano considerati come i monarchici: folkore e ragnatele. Poi a un certo punto questa barriera è caduta, bisogna ricostruire esattamente quando e per mano di chi. Gli italiani sono come ex-alcolizzati che non devono toccare nemmeno un dito d’alcool hanno detto gli storici, qualsiasi negligenza porta a una ricaduta, senza ombra di dubbio.

Quindi dobbiamo tornare lì e respingere il fascismo con la più assoluta fermezza, in ogni sua manifestazione sia concreta che volatile (cioè anche se si tratta solo di puzza). La costituzione si sta cancellando e ogni tanto mi sembra di non sentirmi il naso. Ma me lo tocco ed è ancora lì. Finché c’è tatto c’è speranza. Finché c’è la Francia c’è buon gusto e quindi tatto. Se si dovesse rompere qualche vetrina la ripagheremo, non sarà quello il punto; varrà bene il prezzo di rimanere in carne ed ossa.

http://www.ilmanifesto.it/Quotidian...


http://www.edoneo.org/

Messaggi

  • Cara Sabina, mi auguro che adesso tutti abbiano il diritto di rivederti (in RAI!), di riascoltarti e soprattutto di ri-criticare e non solo dall’estero!!! Spero che ci sia un ritorno di "massa" di tutti quelli che non abbiamo più visto e sentito da circa 5 anni a questa parte. Sono davvero convinta che in Italia, i cittadini condannati alla "mediasettologia" non abbiano potuto vedere e capire alcune delle cose che all’estero abbiamo potuto vedere, per esempio "Viva Zapatero" gratis sulle antenne "normali" (non a pagamento!), che avrebbero anche potuto orientare diversamente il voto!
    Buona Fortuna a tutti noi!
    Michela

  • Abbiamo votato i candidati di rifo,per una restaurazine della democrazia(quella vera dei tanti contropoteri,etc,democrazia borghese almeno degli anni keisiani dei trenta anni detti gloriosi,45 75 );).Max gallo,(storico francese di origine italiana), giustamente diceva alla tv ,ricordando churchill,che la democrazia é il regime meno peggiore di altri ad inventare..(penso alla sognata democrazia socialista libertariaradicale rivoluzionaria)./Contro la guerra e per la democrazia..;almeno per questo abbaimo votato ,come mitterrand aboli la pena di morte in francia con coraggio contro la maggiornaza conservatrice francese)/In un dibattito alla 5 francese,max gallo, ricordava con churchill ,che la democrazia é malata e che bisogna sempre stare attenti ,avere gli occhi aperti e vigilare per le sue derive oligarchiche come nel caso italiano dove anche commentatori italiani (modugno,ilvo diamanti,etc;,in francia)difendono gli elettori di berlusconi e forza italia primo partito populista italiano(sic)Il populismo la demagogia é servirsi dell’idea popolare per andare al potere e dominare con il consenso ...anche hitler fece lo stesso in germania???Quindi non riesco a comprendere questi, superprofessori universitaritutologhi superesperti(sic) ,che nella giusta difesa del popolo italiano,non criticano ,la demagogia ,il populismo pericoloso(tipo sarko in francia),la corruzione,il cumulo dei mandati concentrazioni di poteri oligarchici(democrazia mediatico parlementare post situazionaista post società spettacolare diffusa,mediaset etc),l’ultraliberalismo rampante ,con stati minimali,(repressivi polizieschi)e libertà totale (compresa quella di...).Queste teorie sono largamente alla moda del pensiero unico degli anni 90 ,divulgate par teoricifilosofi politici , ’neocons’,(neoconsrvatori) nei lorodetti," tink- tank", (forums ultras liberali ,di philoofi come FREDeric von .Hayek.NOzick etc).Dietro berlusconi esiste una vera ideologia ,non é certo piu dell’improvvisazione della complice sinistra ex pci per inventarsi una destra credendo di governare eternamente(d alema e compagnia)..Forza italia esiste e bisogna combatterla duramente in quanto rappresenta l’ideologia piu egosita degli esseri umani,difatti proviene dagli USA,che non certamente, sono in occiente tra gli esseri umani che aspirano alla solidarietà basta guardare la loro società dove non esiste nessun diritto (salute,educazione,cultura,sussidi di disoccupazione per tuti eccc;)UNa società americana dove puoi passare dalla ricchezza del manager (neoliberalismo manageriale nuovo capitalismo attuale)al clochard,dsf,invisibile , in un attimo..(sic)/.Comnque al di la di qusta polemica, querrelle italofrancese.l’animatore certamente di destra, della 5 televisione fracese,(dans l’air: trasmissione di critca delle’attualità),attaccava la sndacalista della cgt francse dicndo che ,loro, quelli della snistra sociale solidare, etc sono fuori dal tempo ,l’europa ,etc etc e che basta guardare in italia dove,aprite le orecchie,:"il centrosinistra di prodi ha un PROGRAMMA più a destra liberale diell’UMP francese."""/...Comnque aspettiamo/Frattanto comnciamo dalla democrazia,.Per la questione sociale(salari bloccati pensioni,disoccupazione,diritti di cittadinanza ,parità donne uomini,rispetto delle minorité ecc)aspettiamo,la prossima tournée elettorale./..Adesso che farà rifondazione con i suoi voti???Prodi cambierà il suo programma neoliberale per un programma più socialista????boh!che fare ?????Per adesso democrazia radiacale e dopo alternativa socialista,d’unità proletaria dei precari popolare etc???Ritiro delle truppe immediatemente dall’iraq..come zapatero!democrazia radicale in italia.Amnistia per tutti i dissidenti politici italiani(le carceri sono strapiene di neogmloeblas giovani miltanti socialisti sivoluzinari etc)..e aspettando la giustizia sociale, vera ,questione dei partiti di sinistra di una volta????l’italia comnque é ingovernabile,due maggioranaze ,antagoniste come due modelli sociali???(uno piu sociale solidar e l’altro protomaricano neoconservatore,egoista razzista,oligarchico, etc;);;;Una sinistra alternativa indipendente autonoma é possibile in italia dove qusti pateracchi sono nocivi per lo sviluppo della vera demcrazia...//due partiti di sinistra :,uno moderato social liberale intorno alla margherita ed un altro radicale intorno a rifpndzione(militanti di base DS?pCDI,verdi).../Un partito di,destra modearto ex dc e un altro di destra democratica..Ecco una soluzione per la demcrazia italiana.In questo l pateracchio di elezioni é alquanto difficle per le poplazioni italiane comprendere.Ho avuto difficoltà, a spiegare qui in francia ,che socialisti,e, democristain,i sono presenti in, entrambe le coalizioni destra sinistra...(sic).DEMOCRAZIA pace e...aspettando la qustione sociale solidarità cultura per tutti in italia ...per construire una vera alternativa socialista ,dopo la democrazia radicale ..Una nuova sinistra é da construire....in italia francia europa sulle orme dei movimenti sociali altermondialsiti néoglobals ,movimenti associativi francesi,etc;/Au revori n’importe où(Rimabaud arthur)/Un sngolare plurale cyberdada...(osservando i massmedia francia italia)ciao ciao bellli ciao./par:extrême jonction(it’art groupement)..

    en jonction immédiate...compagnons de route,coordinazione:collectifs bellaciao (france italie europe monde,comunità italiane nel mondo).../Contento che malgrado il "matraquage"
    subito da noi italiani all’estero ,gestiti dalla propaganda di destre al governo in italia,(liste tremaglia post fascista etc),la composizione sociale politica degli italiani all’estero é cambiata ,e certamente piu democratica ,meno nostalgicanazionalista conservatrice, di una volta(storia italiana,comunità tipo little italy americane ecc) dei tristi passati storici...
    Molti italiani all’estero oggi sono militanti associativi,delle ONG,volontari,artisti,critici,sindacalisti,ricercatori,studenti,intellettuali,professori, etc etc..quindi gli italiani all’estero sono meno ,(conservatori)...di una volta.,..,e più democratici../post scriptum:"pour la"democrazia radicale",’ alternativa socialista’(per una democrazia socialista libertaria a venire..)....herman esse .....