clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

Vittorio Agnoletto : una delegazione al Forum del Parlamento Europeo sui ROM del 26 aprile

giovedì 14 aprile 2005

PARLAMENTO EUROPEO: LE COMUNITA’ ROM E LE RETI ANTIRAZZISTE A BRUXELLES PER DENUNCIARE LE VIOLENZE SUBITE

Agnoletto invita delegazione al Forum del Parlamento Europeo sui ROM del 26 aprile

Dopo le violenze subite dalle Comunità Rom di Milano attraverso il rastrellamento della baraccopoli di via Capo Rizzuto lo scorso 1 aprile, il confinamento di 40 persone nel CPT di via Corelli, la repressione violenta della polizia dello scorso venerdì e lo sciopero della fame che in questi giorni si sta svolgendo nello stesso centro, l’onorevole Vittorio Agnoletto ha oggi invitato i rappresentanti delle Comunità Rom e le reti antirazziste italiane all’incontro del ‘Forum del Parlamento Europeo sui ROM’ che si svolgerà a Bruxelles il prossimo 26 aprile e che
discuterà sulla situazione dei popoli Rom in Europa.

La testimonianza di una delegazione rom e di associazioni e campagne antirazziste, come il Naga di Milano e la Campagna ‘Via Adda non si cancella’, sarà di estrema importanza per la sensibilizzazione degli europarlamentari che il 28 aprile sono chiamati a votare una mozione congiunta sullo stato dei diritti dei popoli Rom in Europa.

Nell’arco della tre giorni di Bruxelles, 26-27-28 aprile, verrà
richiesto che la delegazione si incontri con il presidente del
Parlamento Europeo, Josep Borrell, i presidenti dei diversi gruppi parlamentari, quelli della Commissione per i diritti civili e della Commissione per i diritti umani. Una delegazione di membri della Commissione per i diritti umani ha già espresso la disponibilità a venire in Italia per verificare di persona le condizioni di vita nei campi nomadi e nei CPT che appaiono oggi sempre più delle carceri per persone che non hanno commesso reati e che spesso non possono nemmeno godere delle garanzie previste per chi è effettivamente soggetto al regime penitenziario.

Ancora una volta sarà l’Europa a richiamare l’Italia al rispetto dei diritti umani e della legislazione internazionale. Per domani al Parlamento Europeo è previsto il dibattito con voto su di una mozione di condanna delle deportazioni di massa realizzate a
Lampedusa dall’Italia. Questa mozione per ora è appoggiata dai gruppi della Sinistra unitaria europea (GUE), Verdi, Socialisti e Liberali.

Vittorio Agnoletto, europarlamentare gruppo GUE ­ Sinistra unitaria europea.