Archivi : FR | EN | ES

Articoli dal 2022

Buona Pasqua

lunedì 17 aprile 2006

- Contatta l'autore

di Orsola Mazzola

Eravamo nell’autunno del 1989, il muro di Berlino cadeva,
e si apriva un futuro di pace per tutto il pianeta....

Il tempo dell’ "equilibrio del terrore" era finito,
il mondo socialista si scioglieva come per incanto, affascinato dalle luci del mercato, implodeva e chiedeva a gran voce la democrazia.

Alcuni partiti comunisti cambiavano nome, si trasformavano.
Cominciava un periodo di grandi cambiamenti in nome della pace
e della democrazia.

Nel gennaio del ’91 demolivamo l’Irak per salvare la legalita` internazonale....usavamo un po’ di uranio per liberare l’emirato del Kuwait,e naturalmente per la democrazia.

Nello stesso periodo cominciavamo ad occuparci della Jugoslavia,
a sottoporla alle regole della Banca Mondiale, a dividerla,
finanziando separaratismi su base etnica e religiosa,
per convertirla meglio alla democrazia.

nell’ottobre del 1993, mentre Boris Elstin a Mosca
faceva bombardare il Parlamento e ne arrestava il presidente,
la televisione annunciava che finalmente anche in Russia
si stava affermando la democrazia.

nel ’93/ 94 intervenivamo in Somalia per salvare i bambini
e per portare anche in Africa la nostra pace e la nostra democrazia.

nel ’95 bombardavamo la Bosnia perche’ aveva tanto bisogno di pace,
lasciando anche li` un po’ di uranio e la nostra idea di democrazia.

nel ’97 intevenivamo in Albania perche` noi siamo i buoni e portiamo sempre la democrazia.

nel ’99, dopo un lungo embargo, bombardavamo la Serbia a scopo umanitario
per difendere i profughi e dare anche a loro, sopattutto nel Kossovo,
una enorme base NATO, tantissimo uranio, e un po’ di democrazia.

( fu per errore che bombardammo l’ambasciata cinese,
tante scuse, fra poco porteremo anche a loro la democrazia ! )

Quindi venne il 2001, in luglio il G8, e poi l’ 11 di settembre........

cosi` invadevamo l’Afghanistan per punire i talebani amici di Bin Laden,
e liberaravamo dal velo le donne. In quel paese lontano dalla civilta`,
sull’antica "via della seta", che porta alla Cina, usammo bombe nuove,
non solo all’uranio, per insegnare bene anche a loro la democrazia.

nel 2003, dopo 13 anni di embargo, di nuovo guerra l’Irak,
colpevole di costruire armi di sterminio di massa........
Abbiamo rafforzato anche li` separatismi etnici e religiosi,
poi li abbiamo bombardati col fosforo bianco,
ma l’uranio ed il fosforo forse non sono bastati
per insegnare agli Irakeni la democrazia.

Gli Irakeni non sanno apprezzare la nostra democrazia,
proprio come i Palestinesi, dal 1948 fino ad oggi.

Presto bombarderemo anche l’Iran ?
Sara` un bombardamento atomico sopra un impianto atomico?
Forse.....perche’ dovremo insegnare anche a loro la civilta` del mercato
e la democrazia.

E dovremo difendere lo stato di Israele,
che fa parte della nostra democrazia, dal 1948 fino ad oggi.

Noi occidentali siamo grandi esportatori di civilta` e democrazia.

Abbiamo dei ministri molto istruiti, civili ed intelligenti
che sanno inventare delle leggi modernissime
per fare funzionare meglio la democrazia,
in modo che i Comunisti non possano vincere.

Buona Pasqua.