Archivi : FR | EN | ES

Articoli dal 2022

La Par Condicio dà i numeri

mercoledì 1 marzo 2006

- Contatta l'autore

Da oggi abbiamo la conferma, anche la matematica è un’opinione. Sembra una boutade pre-elettorale, in realtà la conferma arriva da due navigati giornalisti della tv che se le stanno suonando a colpi di comunicati e di diffide. I protagonisti:? Bruno Vespa e Giovanni Minoli.

La trasmissione Tv Talk, in onda su Rai Educational ha monitorato le puntate di Porta Porta con ospiti Silvio Berlusconi e Romano Prodi. Dal monitoraggio sarebbe emerso la parzialità del programma di Bruno Vespa, 150 le domande per il professore di Bologna contro le 53 rivolte all’attuale premier. Pronta la replica della redazione di Porta a Porta che ha sottolineato: “La verifica da noi compiuta - ha spiegato la nota - ha consentito di accertare che tra domande e interruzioni di diverso genere, gli interventi compiuti su Silvio Berlusconi sono stati 133 contro i 131 compiuti su Romano Prodi”.

Il balletto delle cifre è continuato, secondo i dati forniti da TV Talk, Bruno Vespa avrebbe sottoposto il leader dell’Unione ad un lungo elenco di domande , circa 88, contro le 29 rivolte al Cavaliere. Anche su questi dati la replica di Porta a Porta: “Ci risulta invece che Vespa ne abbia rivolto 79 a Berlusconi e 77 a Prodi”.

In questo gioco delle parti un ruolo centrale è svolto dalle cosiddette interruzioni di vario genere. Nella contro-replica di Tv Talk viene chiarito questo punto:“Applicando anche il criterio delle ’interruzioni’ considerate tout court come domande (criterio curioso e originale), le domande totali a Prodi salgono a 190, quelle a Berlusconi a 91, di cui Vespa ne ha fatte 119 a Prodi e 60 a Berlusconi”.

I conti, insomma, non tornano e le due trasmissioni Rai hanno continuato a beccasi ed è finita con la minaccia di ricorrere in tribunale. Porta a Porta, infatti, non si è fatta intimorire e ha, con una nota, preteso una smentita: “I numeri non sono illazioni e per questo la redazione di Porta a porta ’’esige’’ una smentita , ’’a costo di chiederla in tribunale’”. E’ proprio vero i numeri non sono illazioni ma il programma Tv Talk per tutta risposta ha avvertito i colleghi: “Se il problema e’ andare in tribunale, spero di andarci - ha chiarito Giovanni Minoli -, anzi lo chiedo io, perchè sono sicuro che lì sanno contare” . Speriamo!

www.mediazone.info