clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

MANIFESTAZIONE PER RENATO BIAGETTI OGGI A FIUMICINO

sabato 23 settembre 2006

IL SILENZIO E’ DEI COLPEVOLI.

[...] Chiediamo di rompere il silenzio, di gridare con forza la verità che la ragion politica vorrebbe silenziosa e opaca. Una manifestazione che attraversi la città di Fiumicino e porti con calore e forza senza pari un fiore a Renato, nel luogo nefasto della sua uccisione: questa è la proposta che facciamo alla città di Roma e al suo hinterland, alla società civile e all’associazionismo solidale, ai movimenti, ma soprattutto a tutt* quell* e sono tantissimi che quella sera, come mille altre sere, sarebbero potuti essere in quella dance-hall o in mille altre dance-hall.

Perchè tutto questo non accada più!

Corteo sabato 23 settembre a Fiumicino.

Appuntamento ore 15, Darsena Fiumicino.
Da Roma, ore 14, Stazione Termini.

Rete Antifascista Metropolitana

Messaggi

  • RESOCONTO CORTEO ANTIFA A FIUMICINO DI OGGI SABATO 23.9.06

    PIU’ DI MILLE ANTIFASCISTI/E HANNO INVASO PACIFICAMENTE LE VIE DI FIUMICINO PER RICORDARE ALLA POPOLAZIONE CHE RENATO E’ STATO ASSASSINATO DAI FASCISTI, COLLUSI CON LE FORZE DELL’ORDINE E CON UN SISTEMA CHE CRIMINALIZZA LE LOTTE SOCIALI DI TUTTI I GIORNI.

    Nonostante l’aria tesa ed il clima repressivo che oggi si respirava a fiumicino, il corteo è proceduto senza nessun problema.Ancora una dimostrazione che i vandali, i violenti, sono dall’altra parte, usano le lame e sono coperti ad arte da polizia e carabinieri.

    una dimostrazione reale della gente che ha voluto ricordare Renato, un ragazzo come tanti che è stato ucciso solo perchè "colpevole" di essere ad una dance hall.

    Piu’ di mille manifestanti hanno ribadito che il silenzio è dei colpevoli..di quelli che hanno cercato in tutti i modi di mascherare quello che è stato un vero e proprio omicidio politico.

    Centinaia e centinaia di omìni blu e neri in divisa hanno presidiato il corteo che per fortuna ha dato un segnale di maturità e superiorità, senza cadere nelle provocazioni.

    La capacità di comunicare con la gente del posto ha letteralmente distrutto quel clima di tensione creato dalle forze dell’ordine che avevano invitato i commercianti ad abbassare le saracinesche.
    per fortuna , ancora una coscienza esiste.

    FUORI I FASCI E LE GUARDIE DAI NOSTRI QUARTIERI, DALLE NOSTRE STRADE!

    RENATO VIVE

    Azione Antifascista