clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

UE: Agnoletto sul Codice Europeo di Etica di Polizia

giovedì 14 aprile 2005

Intervento di Vittorio Agnoletto sull’interrogazione parlamentare dell’On.
Jean-Marie Cavada sui "Progressi nell’attuazione dello Spazio di libertà,
sicurezza e giustizia, 2004"

Parlamento Europeo - Sessione Plenaria di Strasburgo, 11 aprile 2005, ore 17-22

Signor Presidente, Onorevoli Colleghi,

A proposito della necessità di rendere più trasparente l’azione delle
polizie in seno all’Unione, vorrei attirare l’attenzione su un aspetto
specifico, ossia sottolineare l’importanza per questo Parlamento di
richiedere[1] che il Consiglio dell’UE renda vincolante il Codice Europeo
di Etica di Polizia[2], adottato come raccomandazione dal Consiglio dei
Ministri del Consiglio d’Europa il 19/11/2001, e che il Consiglio dell’UE
afferma di considerare come "il punto di partenza per lo sviluppo degli
standard professionali della polizia nell’UE"[3].

L’integrazione di quel Codice nel diritto europeo darebbe un contributo
fondamentale allo sviluppo di un diritto europeo più conforme ai diritti
umani internazionali e alle legislazioni nazionali più avanzate in materia
di polizia.

Dal punto di vista della politica interna dell’UE, la trasformazione del
Codice in atto giuridico vincolante, grazie alle disposizioni che esso
contiene in materia di formazione etica del personale di polizia, avrebbe
un’importante funzione di prevenzione e di garanzia affinché violazioni
gravi dei diritti umani come quelle commesse dalla polizia italiana a
Genova durante il summit dei G8 nel 2001 non si ripetano più.

Dal punto di vista delle relazioni esterne, l’adozione del Codice
conferirebbe una maggiore credibilità internazionale all’UE, per la quale
il rispetto dei diritti umani, dei principi democratici e dello stato di
diritto negli Stati terzi costituisce un elemento essenziale per lo
sviluppo delle relazioni esterne e la conclusione di trattati
internazionali.

Note:

[1] TCE (Trattato che istituisce la Comunità Europea), art. 192 "A
maggioranza dei suoi membri, il Parlamento europeo può chiedere alla
Commissione di presentare adeguate proposte sulle questioni per le quali
reputa necessaria l’elaborazione di un atto della Comunità ai fini
dell’attuazione del presente trattato".

[2] European Code of Police Ethics, Recommendation REC (2001) 10 adopted
by the Committee of Ministers of the Council of Europe on 19 September 2001

[3] Conclusioni del Consiglio dell’UE del 28/10/2004 / Council of the
European Union, Draft Conclusions of the Council regarding Police
professional standards concerning international police cooperation,
Brussels 28 October 2004, 11977/2/04.

http://italy.peacelink.org/europace/articles/art_10579.html