clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

Froce/i sempre, fasciste/i MAI! 17 GIUGNO : un ponte di liberazione tra Milano e Torino

giovedì 15 giugno 2006

Da mesi denunciamo il crescendo di atti violenti e fascisti nei confronti di donne, lesbiche, gay e trans, alimentato e legittimato anche dai continui insulti vaticani contro le soggettivit� che non aderiscono al modello etero-normativo.
Quelle stesse gerarchie vaticane legate alle dittature militari che hanno insanguinato l’America Latina oggi pretendono di parlare di etica e di "difesa della vita".

Fascisti e clerico-fascisti nuovamente alleati in nome "difesa della famiglia", come ai tempi di Mussolini, negano le violenze quotidiane e gli stupri che donne e bambini/e subiscono dietro le mura domestiche, stigmatizzano come ’devianti’ e ’deboli’ le nostre relazioni affettive, alimentano il clima di paura di cui si nutre il razzismo.

Mentre gli autori delle ripetute violenze fasciste (minacce, pestaggi,accoltellamenti, incendi) vengono autorizzati a portare in piazza gli slogan e le pratiche del ventennio, si inferocisce la repressione nei confronti di donne e uomini che reagiscono allo sdoganamento del fascismo e del clerico-fascismo.

Ricordiamo alcuni fatti: lo scorso dicembre a Torino 7 compagne/i sono stat*denunciat* per ’corteo non autorizzato’ e ’vilipendio alla religione’(!!!),durante un’iniziativa sotto l’arcivescovado per contestare le affermazioni antiabortiste del cardinale Poletto; l’11 febbraio scorso, durante il corteo NoVat di Roma, le forze dell’ordine hanno per ben due volte sequestrato lo striscione delle compagne Cobas ’Ratzinger Ruini, pericolosi impiccioni’ con l’accusa di ’vilipendio a un capo di stato’; a Verona, il 25 aprile scorso, sono stati portati in questura altri 27 compagni/e che contestavano i fondamentalisti cattolici, la Lega e gli estremisti di destra mentre questi,sovrapponendo alla festa della Liberazione la rievocazione delle ’pasque eronesi’ del 1797 (!!!), portavano in piazza il revisionismo storico e il tradizionalismo più razzista.

E ricordiamo soprattutto che dall’11 marzo scorso 25 compagne/i antifascist* sono rinchius*, come ostaggi, nelle carceri milanesi in attesa di giudizio per aver partecipato al presidio contro il corteo degli squadristi di Fiamma tricolore, autori delle continue aggressioni contro chi ha orientamenti sessuali e politici diversi.

Per queste e per molte altre ragioni testimonieremo la piena sintonia con le battaglie di libertà che caratterizzeranno il corteo milanese del 17 giugno, portando al Pride gay-lesbico-trans che si svolgerà lo stesso giorno a Torino uno striscione che chieda la liberazione di tutt* le/gli antifascist*.

Contro tutti i fascismi e i machismi

Liberiamo le nostre vite, liberiamo l’antifascismo!!!

Coordinamento Facciamo Breccia

www.facciamobreccia.org