clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

Lucca : denuncia contro studenti per corteo"non autorizzato"

martedì 22 febbraio 2005

COMUNICATO STAMPA

OGGETTO: denuncia contro studenti per corteo non autorizzato: gravissimo atto intimidatorio e antidemocratico..

La denuncia presentata dalla Questura di Lucca contro 4 giovani per il corteo studentesco "non autorizzato" di sabato 22 gennaio, rappresenta un gravissimo atto intimidatorio e antidemocratico.

Innanzitutto, quel corteo era stato autorizzato dalla stessa questura, che non ne ha poi garantito,com’era suo dovere, il regolare svolgimento.Non sono stati isolati dai manifestanti una decina di aderenti a Forza Nuova che, con l’intento più che evidente di provocare tensione, si erano presentati in piazza muniti di bandiere con la croce celtica (a proposito: come mai la questura di Lucca, nonostante l’apologia di fascismo sia un reato tutt’ora previsto dal codice, non ha denunciato coloro che esponevano tali simboli?).

Questo fatto deve allarmare ogni persona democratica, perchè si tratta della lesione di un principio fondamentale sancito dalla nostra Costituzione: il diritto di manifestare liberamente le proprie opinioni. Infatti, tra i motivi che, secondo la questura, giustificano la denuncia contro i 6 ragazzi, ci sono anche i "cori contro Forza nuova, le forze dell’ordine e l’amministrazione comunale di Lucca". Ci chiediamo (e lo chiediamo alla questura) quale codice penale speciale preveda questo genere di reato.

E’ evidente, che quel che viene sanzionato e represso con questo provvedimento è il dissenso, la protesta, la libera manifestazione del pensiero. Si tratta perciò di un atto che suona come un avvertimento, visto che viene emesso a pochi giorni dall’annunciata manifestazione di protesta contro la minsitra della (d)istruzione, Letizia Moratti, che sarà a Lucca il 1° marzo.

Proprio per questo, oltre a chiedere precise garanzie circa il regolare svolgimento dell’iniziativa e la libera espressione del pensiero, invitiamo studenti, insegnanti, semplici cittadini, associazioni, forze politiche, a partecipare massicciamente a questo appuntamento, facendolo diventare non solo (come già programmato) un momento di lotta contro lo smantellamento della scuola e dell’università pubblica, ma anche come protesta contro la repressione e il restringimento degli spazi democratici..

PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA- FEDERAZIONE DI LUCCA

GIOVANI COMUNISTE/I LUCCA

da www.noitv.it

Il fatto risale allo scorso gennaio, quando circa 300 studenti delle scuole superiori lucchesi si erano ritrovati in piazza Napoleone per un corteo di protesta contro la riforma Moratti. A loro avevano tentato di unirsi anche una quarantina di simpatizzanti del gruppo di Forza Nuova ma i promotori del corteo avevano rifiutato la loro presenza. I funzionari della questura decisero allora di vietare il corteo per motivi di sicurezza e autorizzare invece due manifestazioni separate, una del movimento studentesco, l’altra di Forza Nuova.

E’ stato a quel punto che, secondo la ricostruzione effettuata dalla questura, che un gruppo di giovani ha preso in mano la situazione, guidando un corteo con cori contro Forza nuova, le forze dell’ordine e l’amministrazione comunale di Lucca. Ora sono partite le denunce, a carica di 4 giovani pisani e di due lucchesi.