clicca qui per Bellaciao v.3.0 ;)

Archives Bellaciao IT - 2002 -2018 Archives : FR | EN | ES

NO TAV la sinistra decida... o alle urne

martedì 6 dicembre 2005

Prodi & C. devono avere il coraggio di scegliere!

O sono per la TAV MALGRADO il popolo della valle e tutti coloro che sostengono le loro ragioni...

O sono con quanti della gente SE NE FREGANO e mandano RUSPE E MANGANELLI!

Senza Se e Senza MA... ci dicano ’sti politicanti una volte per tutte se appoggiano le ragioni della gente o meno.

Altrimenti, almeno da queste parti, alle elezioni si voteranno da soli!

Boicottaggio elettorale a Prodi & C. se non prendono posizione ORA!

Messaggi

  • Non si può cambiare bandiera ogni qualvolta vengono a mancare le proprie convenienze...
    Non andremo mai più a votare ... per nessuno... altro che destra o sinistra...
    Lotteremo fino all fine... Il treno forse si farà... ma ci vorranno 50 anni...!
    Le olimpiadi ? .... guardatevi le repliche di 4 anni fa.... qui non si faranno mai ....

    • io non ci ho capito ancora una mazza.
      ma è vero che i no tav contestano solo il nuovo percorso e non la tav?.
      è vero che si può adattare a tav il percorso attuale?
      fate un dibattito pubblico in tv per farci capire.
      mi sembra inutile ricattare prodi senza chiarire.
      ciao
      rigo

    • Ciao Rigo, noi chiediamo che venga utilizzata per il TAV la linea attuale ferroviaria, sulla quale gia passa il TGV che va da Torino a Parigi in 4 ore e 30 m e passa anche la freccia del Sud che va in Spagna; questa linea ferroviaria ora è utilizzata solo al 38%. Il costo rispetto al devastante e pericoloso tracciato della nuova linea TAV che si vuole fare costerebbe poco (1 miliardo di euro)e con il denaro avanzato si potrebbero ristrutturare buona parte delle ferrovie italiane. IL costo previsto del nuovo tracciato è di 17 miliardi di euro, 34.000miliardi di vecchie lire. Dibattiti ne facciamo ma i mezzi di comunicazione ci danno poco spazio per dire le nostre ragioni; noi poi non usiamo metodi violenti e quindi non facciamo molta notizia. Poi le nostre ragioni pare che non interessino molto ai mezzi di comunicazione: Se vieni in Valle parla con chiunque e capirai le nostre ragioni. Speriamo che qualcuno ci dia la possibilità di spiegarci . Grazie

    • si...i No Tav contestano l’attule progetto della Tav... sono prontissimi ad accettare (anzi, è quello che propongono) un ampliamento e miglioramento dell’attuale linea già presente (insieme a un autostrada, due statali, un fiume (la Dora) in una valle la cui larghezza media è di 1,5 km) che attualmente è in stato di abbandono, utilizzata neanche al 30% delle reali possibilità di trasporto che offre. Esiste infatti un progetto di trasporto dei TIR su treno che, se ampliato, soddisferebbe l’ipotetica richiesta di scambio merci che darebbe un senso al Tav (che in realtà non si sa ancora che tipo e dove siano le merci che dovrebbe trasportare con una media, per entrare in attivo nel giro di un ventennio almeno di attività, di 1 treno merci al minuto), i costi per trasportare un treno con l’attuale linea e quelli calcolati per trasportarlo con la linea che vogliono costruire è identico... il risparmio sarebbe di svariati migliaia di miliardi di euro...e 30 anni almeno di lavori dannosi per la salute dei cittadini dell’intera valle e di tutta la città di Torino.

      Per il dibattito in TV... finchè i mezzi di infrmazioni saranno figlie del potere è un’utopia... basti pensare che Bruno Vespa ha preferito parlare su come si possa preparare un Cenone di Natale spendendo poco piuttosto che commentare i fatti di del 3 e del 6 dicembre accaduti in Val Susa e le cause e le motivazioni del movimento No Tav...

      esauriente come risposta?? Naturalmente sono tutti dati reali, non inventati per la nostra causa... ma reperibili almeno su Internet... l’unico mezzo di Informazione ancora disponibile e non sottomesso dal potere...

  • la sinistra non deciderà mai un bel niente. no le conviene.
    ma anche voi non chiudetevi nei masi.
    G.M.

  • Sono un abitante della Valle di Susa e quindi un cittadino Italiano di serie Z.
    Ciò che più mi rammarica nella vicenda del TAV è la strana coincidenza che si è verificata; i lavori per il TAV sono affidati ad una ditta delle cooperative rosse dell’Emiilia Romagna a Venaus dove sono stato malmenati, picchiati selvaggiamente i dimostranti questa notte e sul l’altro lato della Valle alla ditta legata alla famiglia del ministro Lunardi. La strana coincidenza che i più accaniti sostenitore di questa opera definiscono "strategica" guarda caso sono proprio da un lato il trio FASSINO-BRESSO-CHIAMPARINO e dall’altro LUNARDI & COMPANY. Ai miei tempi, io sono stato amministratore negli anni ’80, quando si dava adito ad eventuali interessi privati,anche molto lontani, l’amministratore in questione doveva astenersi dallo svolgere attività politica, dal pronunciarsi. Ora i tempi sono cambiati e guarda caso chi grida di più a favore di questa opera che entrambi definiscono strategica sono proprio i "FASSINO-BRESSO-CHIAMPARINO da un lato e dall’altro LUNARDI & COMPANY. Perchè nessuno parla anche di questo. Presidente della Repubblica noi dobbiamo considerarci cittadini di rango Z, esseri senza cervello che si oppongono al progresso, esseri da colonizzare? Presidente nella nostra valle larga 4 km ci sono : una auutostrada a più corsie che ogni giorno deve sopportare il traffico di migliaia di TIR, una ferrovia storica , ristrutturata negli anni ’90 con la promessa che parte dei TIR sarebbero transitati via treno, promessa mai mantenuta, utilizzata oggi al 38%, due strade statali, varie mega centrali idroelettriche, di cui l’ultima che si stà completando e che darà elettricità a parte del Nord Italia (e per la costruzione della quale è già morto per asbesto, per minerali di amianto, un capofamiglia e la cui famiglia è stata risarcita con 60.000 euro), due elettrodotti, quindi mi pare che abbiamo dato molto all’Italia e che sia ora di sentire anche le nostre, non dico rivendicazioni, ma timori. Perchè non si parla di tutto questo? Le lobby che adorano solo il denaro sono così potenti?. Mi chiamo ODIARDI WALTER e non mi nascondo, grazie per la pazienza nel leggere questo sfogo, lo sfogo di un cittadino, se ancora posso definirmi Italiano, di serie Z. Grazie

    • solidarita’ da 1500 km dalla valle di susa, via i poteri affaristici dalla valle, e presto possa ritornare la democrazia.
      Se ci sara’ un prezzo lo pagheremo ma e’ ora di ribaltare il palazzo e coloro che usano come arma impropria l’informazione.

    • Non esistono cittadini di serie Z, non dovrebbe proprio esistere la ’serie’. Sarebbe interessante per noi cittadini dell’Emilia ’rossa’ e non e per tutte le altre regioni, sentire e capire bene dov’è la fregatura e solo Voi, che lì vivete e ben sapete cosa stanno combinando nascosti dietro il ’bene dell’Italia’, potete spiegarcelo. Mi piacerebbe che qualcuno Vi desse la possibilità di parlare in tv, senza interruzioni. Mi creda Sig. Odiardi io sono con Voi e tanti la pensano come me e come Voi. Non smettete di lottare.
      Auguri. Milena

    • Grazie sig.ra Milena per la solidarietà. Speriamo che i mezzi di comunicazione ci diano la possibilità di spiegare le nostre ragioni. Vede il fatto che noi protestiamo in modo non violento non fa molta notizia; io spero ardentemente che qualche coraggioso mezzo di comunicazione riesca a superare il veto di questa lobby trasversale degli affari e ci dia la possibilità di spiegare le nostre ragioni. Ora mi pare abbastanza improvabile. La lobby ha occupato i terreni e si appresta ad iniziare i lavori che chiamano preparatori. Pensi che non c’è al momento uno studio per l’impatto ambientale, che non ci sono piani per lo stoccaggio del materiale, che non c’è neppure un progetto chiaro del tracciato. Pensi che se lei ha un tetto di eternit deve sottostare per cambiarlo a precisi dettami di legge. Qui dove ci sono minerali di amianto ed uranio non ci è ancora dato di sapere come e dove verranno stoccati e che precauzioni saranno prese. E’ per questo che dicevo che siamo cittadini di serie Z, una valle solo da colonizzare di senza cervello e nemici del progresso come ci hanno definiti, ma che protestano in modo non violento come fece il Gandi e ciò irrita molto la lobby affaristica trasversale che vorrebbe etichettarci solo come terroristi. Grazie ancora per la sua solidarietà

    • Anch’io a mille chilometri manifesto la mia piena solidarietà e l’indignazione per quanto è successo la notte scorsa, ma una volta ribaltato il palazzo vorrei che ci andasse gente un po’ meno ipocrita e affarista di questi "compagni" del centrosinistra che, a suo tempo, ci hanno mandato addosso la polizia in modo violentissimo a Napoli, a piazza Municipio,e che anche questa volta, in un modo o nell’altro, sono stati conniventi.

  • Io reputo giuste le vostre ragioni. Io sono dalla vostra parte da tempo, seguendo questo sito. Io sono stato a manifestare contro le lavorazioni per il TAV. Io sono un elettore leghista, ma questo non conta. La politica è davvero troppo distante dal popolo. Loro non vivono i problemi che noi quotidianamente affrontiamo. La lotta deve continuare, ahimè, senza di loro. In questi giorni raggiungerò di nuovo la val di Susa e darò il mio umile contributo. E’ da vergognarsi avere una classe politica che sempre, in ogni occasione, abbandona il popolo nel momento della lotta. Ero a Genova con voi, sono in val di Susa con voi e, sinceramente, mi infastidisce doverci essere sempre "in incognito" perchè se voi sapeste che sono della Lega non mi vorreste più come compagno di lotta. Comunque questa battaglia esige di essere vinta, uniamo le forze, per una volta e non permettiamo lo scempio che vogliono fare. pws3@tiscali.it

  • E’ comodo chiedere all’Unione di prendere posizione sulla TAV ,il popolo dei manganelli sappiamo a quale colore politico appartengono, certo avremmo gestito diversamente la situazione e mai con scontri tra forze dell’ordine e un sacrosanto diritto di cittadini di protestare, ma siccome questo governo è allergico alle proteste ,allora gestisca questo governo, e non con i manganelli,la civile protesta spontanea di quelle comunità che chiedono solo di gestire il loro territorio. Non è federalismo questo?E non è più giusto valutare se sia necessario o meno ampliare la linea veloce in quelle zone cosi belle paesaggisticamente? Vi ricordiamo che durante il Governo di centro sinistra ci fù la protesta degli ambientalisti contro l’ampliamento della Firenze Bologna ebbene non si risolse nè con l’esercito nè con i manganelli.
    Si assumessero chi di dovere le proprie responsabilità ,poi il popolo saprà giudicare.

    Grazie Peppe

    • In effetti la sinistra si è espressa contro l’uso della forza in val di Susa.Lo ha fatto Prodi,lo hanno fatto i sindaci di sinistra della valle,lo ha fatto Bertinotti.Ha chiesto al governo di riferire in Parlamento.Pecoraro ha chiesto le dimissioni di Pisanu
      Ma sappiamo come questo governo tratta i manifestanti:ne ha dato la prova a Genova e conferma oggi.
      Per lui i cittadini non valgono una cicca:contro di loro bisogna usare il manganello.E lo usa. E’ l’unica gestione della cosa pubblica che conosce.E’ un governo fascista e per questo usa il manganello fascista

    • Ecco la reazione della sinistra:

      "Ma l’opposizione critica duramente l’operato del governo. Il presidente dei Ds Massimo D’Alema parla di «un’operazione chiaramente preordinata perché la carica della polizia non è avvenuta nel vivo di una manifestazione o di fronte ad atti di violenza». E per questo, aggiunge, «abbiamo chiesto che il ministro dell’interno venga subito in Parlamento per dare spiegazioni su chi, come e perché ha deciso un’operazione di questo genere in un momento in cui, invece, è necessario il dialogo, rispondere alle preoccupazioni dei cittadini e non usare la forza pubblica».

      Netta presa di posizione anche da parte del leader dell’Unione Romano Prodi: in una situazione già critica». Una posizione che ricompatta il centrosinistra: «La via giusta non può essere che quella del dialogo con la popolazione per superare insieme la situazione di difficoltà».

      http://www.unita.it/index.asp?SEZIO...

      patrizia

    • No, non è comodo chiedere all’Unione da che parte sta. E’ GIUSTO, AL DI LA’ DELLA COMODITA’.

      la risposta in realtà l’Unione l’ha già data per bocca di alcuni dei suoi principali esponenti, in primo luogo Prodi che ha esplicitamente detto che la TAV s’ha da fare comunque perchè "non possiamo rimanere fuori dall’Europa". E ha parlato chiaro Fassino che ha interessi DIRETTI nell’opera mastodontica e distruttrice della TAV. Leggevo poco fa una lettera appartenente a questo dibattito(di oggi), che un ex amministratore degli anni ’80 della zona della Valle, un tipo con le idee molto chiare e lo ringrazio per questo, chiariva appunto come la TAV sia affidata da un lato agli interessi DIRETTI della banda di Fassino e dal’altra agli interessi DIRETTI della banda di Lunardi(il ministro pazzo che sbraita di continuo che è ormai un fatto di ordine pubblico e che gli abitanti sognano se credono di fermare la TAV, un vero provocatore di professione).

      Quindi l’Unione ha detto chiaramente la sua. A questo punto direi che non sia più neppure il caso di domandarsi da che parte sta l’Unione, l’Unione sta dalla parte in cui sono sempre stati i PARTITI:con i PADRONI(ovvio, no? E’ sempre stato così!).

      Inoltre,si che lo sappiamo da che parte stanno i manganelli: DA TUTTE LE PARTI E IN PARTICOLAR MODO IN VAL DI SUSA, ATTUALMENTE. A parte gli scherzi ho 49 anni ed è da quando ne avevo 15 che ho capito da che parte stanno i manganelli e a che servono. I manganelli stanno nelle mani diu chi detiene il Potere in quel specifico momento, indifferentemtne da chi lo detenga, perchè le chiacchiere tue STANNO A ZERO. DA SEMPRE, Sì: DA SEMPRE I MANGANELLI SONO NELLE MANI DELLO STATO E LO STATO SDIETE VOI E IL CENTRO-DESTRA MESSI INSIEME, UNA MEDAGLIA CON 2 FACCE COME TUTTE LE MEDAGLIE, MA CHE FANNO FINTA DI ESSERE 2 MEDAGLIE DIFFERENTI.
      mi sa che avete finito o siete sul punto di finirla di riuscire a ingenerare confusione, paura, bugie e FALSA DIVERSITA’ TRA VOI TUTTI POLITICI PROFESIONISTI. SIETE TUTTI UGUALI, DALLA PARTE DEI SOLDI CHE GIRANO E QUINDI CON I PADRONI, SEMPRE E DA SEMPRE(tanto poi siete gli stessi loschi personaggi di quella Repubblica che non è mai stata divisa in Prima e Seconda Repubblica. Gli stessi personaggi di prima si stanno da capo riciclando a "sinistra(?)", vedi il vostro amico Bobo Craxi che ha fiutato l’aria e mò abbandona Berlusconi e và con la "sinistra(?)", il Pannella anche lui segue il carro "socialista(?)" e voi siete le schifezzxe che eravate 40 anni fa, pari pari).

      Spero inoltre che il popolo che sta manifestando alla grande contro la TAV si scocci di essere manganellato dalle Forze di polizia dei padroni. Fin’ora il monopolio della violenza è stato della Polizia. Ma è giusto che sia così? E’ giusto che i pirla dobbiamo essere sempre noi, con i nostri morti, i vecchi manganellati in Val di Susa insieme ai non-vecchi, scene orrende perfettamente conosciute e raccontate in questi giorni ma di cui l’Italia ne è piena da quando esiste l’Italia.
      Quella che si tiene in Val di Susa pr come la vedo io è RESISTENZA e se la banda Fassino-Lunardi hanno dichiarato guerra al popolo della Val di Susa allora è giusto che ci sia la RESISTENZA ATTIVA DEL POPOLO DELLA VAL DI SUSA.
      Con ciò voglio dire che SPERO INTENSAMENTE CHE IL POPOLO DELLA VALDI SUSA DECIDA DI NON VOLER ESSER PIù MENATO DI BRUTTO DAGLI SBIRRI DEL POTERE E CHE ALLA PROSSIMA OCCASIONE SEMPLICEMNTE IMPEDISCA CON I FATTI ALLA POLIZIA DI MENARLI. E’ ORA CHE SI FORMINO GRUPPI DI AUTO-DIFESA, COME E’ PIENAMENTE LECITO QUANDO SI VUOL VINCERE UNA LOTTA CHE ORMAI RAPPRESENTA TUTTO IL POPOLO ITALIANO STANCO DI SERVIRE GLI INTERESSI DEI PADRONI. E’ L’ORA EELLA RESISTENZA, A TUTTI I COSTI.

      AL DIAVOLO TUTTI I PARTITI, TUTTI A CASA I POLITICI DI M...!

      Mick(A)

  • Hey ragazzi, ragazziiiii, ma non eravate voi a definirvi progressisti ? Hey un momento fatemi capire bene altrimenti io sballo ! Ma il progresso non é qella cosa che se praticata porta a vivere meglio con più servizi e più comunicazioni fra la gente d’Europa ?
    Ferrovie, strade, telecomunicazioni ecc.ecc. non fanno forse parte del progresso ?
    E allora se qualcuno (la minoranza!) boicotta il miglioramento dello "status" di quest’Europa arrivando (come voi fate) fino al punto di menare le mani, francamente mi sorge davvero il dubbio che quest’antipaticone di BERLUSKA abbia poi ragione ! Io non vorrei dargliela questa ragione, ed una volta tanto anziché remare controcorrente tanto per fare qualcosa..... ma i manifestanti hanno poi un’attività lavorativa ? O campano di rendita ? Oppure, come spesso accade....qualcuno li paga tanto per rompere...in tutti i sensi ?
    Allora dai fatemi capire...altrimenti sarò costretto anch’io a votare LEGA alle prossime elezioni (temo proprio che faranno il pieno.....altro che PRODI!!!)
    Dai....piantatela.
    Macos

    • Macos,
      non ti camuffare,tu dalla parte della lega e del governo del manganello ci stai dentro fino alla cima dei capelli.

    • Noi protestiamo in modo civile senza violenza e per questo non rispondo ai Tuoi gratuiti insulti nei nostri confronti. Vieni a documentarti e vedrai persone che si battono per la loro valle eper il bene dell’Italia e che appartengono a Tutti gli schieramenti politici. Vedi Macos prima di sputare sentenze come fai tu e purtroppo molti politici sarebbe ora che ascoltaste anche le nostre ragioni. Noi non siamo contrari al TAV ma al tracciato che si vuol fare e non solo nel nostro interesse che non mi pare poi così poco ma anche per quello di tutta l’Italia. Se si aggiustasse la linea attuale ferroviaria, utilizzata al 38% e che alcuni politici chiamano storica anche se è stata rimodernata negli anni ’90 si potrebbe fare sia il TAV che ristrutturare buona parte delle ferrovie italiane. Noi protestiamo bruciandoci giorni di ferie. Guarda che alle amnifestazioni partecipano tutti pensionati ed anziani compresi perche questa è una protesta che coinvolge tutti. Io rispetto le tue idee vaghe ma tu rispetta le nostre ed evita di insultarci e trattarci come mentecatti. Per me puoi votare chi vuoi, vieni in Valle e renditi conto di persona. Ciao

  • Comunicato Stampa
    A Venaus la violenza di polizia e carabinieri contro il popolo della Valle
    Hanno iniziato svegliando con calci, pugni e manganellate chi dormiva nelle tende accampate vicino al presidio, poi hanno lanciato le ruspe contro le barricate di legna sulla strada e contro le donne e gli uomini che vi stazionavano, hanno pestato con violenza e assediato tutti coloro che si trovavano vicino alla baracca del presidio.
    Infine al grido "vi massacriamo" e a suon di manganelli hanno sospinto la gente verso il paese. Contemporaneamente chi cercava di salire per raggiungere il presidio è stato violentemente caricato, mentre tutti gli accessi a Venaus sono stati bloccati, perfino alle stesse autombulanze.
    Dalle quattro di stanotte l’occupazione militare della Valle di Susa è diventata guerra aperta a tutto il popolo della Valle, provocando decine di feriti -anche tra i giornalisti-e strappando le fasce tricolori ai sindaci.
    La democrazia è morta.
    Si sono giocati qualsiasi ipotesi di "tregua olimpica".
    Nelle fabbriche e scuole delle valle si stanno organizzando fermate ed uscite. La Confederazione Cobas ha dichiarato lo sciopero per tutte le fabbriche della Valle e della Gronda ovest di Torino, e invita tutte le lavoratrici ed i lavoratori a recarsi in Valle per partecipare alla mobilitazione generale ed alle numerose iniziative che si stanno organizzando.
    Confederazione Cobas Torino

    6 dicembre 2005 - ore 7.30

  • BLOCCHIAMO TUTTO!

    Le olimiapdi N O N L E F A R E T E !! Chiaro?! BLOCCHIAMO TUTTO! Ognuno come crede ma se pensano di metterci i piedi in testa e di imporci quel che vogliono si sbagliano...
    Ed i politicanti sono avvertiti: non rappresentate che voi stessi! Parlate per voi che noi ci riusciamo da soli! PER L’AUTOGESTIONE! NESSUNA DELEGA!

  • La politica deve prendere atto che la gente non vuole il Tav sul suo territorio e che bisogna cercare un altra soluzione,perche e’ gia’ tanto che finora la protesta sia stata cosi’ pacifica. E parlano di legalita’ proprio loro che fanno progetti e leggi per i loro interessi!

  • Si sta verificando in Val Susa quel che già sapevamo. Il centro-sinistra sta mostrando tutte le sue ambiguità politico-programmatiche. Perciò va "stanato" e costretto a prendere chiaramente posizione, non solo sulla questione TAV, ma anche su altre questioni scottanti: ritiro immediato dall’Iraq e dall’Afghanistan; abolizione o, quantomeno, revisione del Concordato; difesa delle grandi conquiste civili; politica del lavoro, che dia certezze e non precariato a vita. Bertinotti non deve assumere un atteggiamento "morbido" al tavolo programmatico dell’Unione, deve, al contrario, costringere Prodi e Fassino ad uscire dalla loro ambiguità. Altrimenti, in caso di vittoria del centro-sinistra, non cambierà assolutamente nulla e le legittime aspettative della gente comune saranno per l’ennesima volta tradite. Rifondazione Comunista, se si voterà, come pare, con il sistema proporzionale "corretto", ha le mani libere: può decidere se appoggiare l’Unione, in cambio di ben precise garanzie programmatiche, o di andare da sola, perchè senz’altro supererebbe lo sbarramento del 4%. Bisogna essere chiari e leali con gli elettori!
    Antonio Catalfamo
    Barcellona Pozzo di Gotto (Messina)

  • Volevo esprimere anch io la mia solidarieta alla gente della val di susa,bloccate tutto,resistete,dinanzi a voi tanto di cappello,Alvise (Mestre-Venezia)

    ABBASSO LO SVILUPPO,W LA SALUTE

  • Stare affianco con i manifestanti anit-tav è una patata bollente sia per il centrodestra che per il centrosinistra. La TAV a mio giudizio si deve fare, il paese non può rimanere indietro per una manifestazione. Le reazioni della polizia sono state eccessive e il ministro si deve scusare con le persone ferite. Montovano deve smettere di fare il giullare televisivo negando le violenze commesse dai poliziotti che loro stessi hanno aizzato sostenendo che dietro le file dei manifestanti pacifici c’erano dei faziosi. La sinistra non si nasconde di fronte questo fenomeno, purtroppo l’Italia deve avere la linea ad alta velocità come gli altri paesi. Si può ridiscutere il piano di fattibilità riducendo i danni ambientali e sulle persone, su questo sono daccordo, ma quest’opera s’ha da fare, nell’interesse del Bel Paese. Bisogna imparare a sacrificarsi per l’interesse nazionale. Ci sono tante cose che non potremmo sopportare, ma non stiamo a manifestare così tanto. Se davvero c’è un rischio ambientale, allora l’opera va fermata.

    RINALDO SIDOLI
    SIDOLI.ORG

    • "Per una manifestazione" ?

      E non per l’ opposizione compatta, manifestata ormai da 15 anni, di tutti quelli che in valle ci vivono e ci lavorano ?

      E poi, "rimanere indietro" rispetto a chi e a che cosa ?

      No tav, no Ponte, no al "progresso" berlusconiano e a quello neoliberista della finta sinistra, quella della C.M.C., quella dell’ assalto Unipol alla Bnl, quella dello sceriffo Cofferati che fa vietare ogni manifestazione a Bologna.

      E poi "piangono", urlano al "pericolo anarchico" quando le contraddizioni esplodono, quando i nodi vengono al pettine ...

      Se lo meritano tutti quanti un nuovo 1977 !!!

      E, continuando cosi’, sta proprio per arrivare ...

      Keoma

    • Signor Rinaldo, risponda solo a questa domanda: abbiamo decine di valichi, piu’ facili, molto meno costosi, senza proteste popolari, migliori sotto ogni profilo, piu’ sicuri in caso di indicente, perche’ questa TAV la dobbiamo fare proprio li’? Tra tutte le possibili scelte, questa e’ la peggiore, pero’ e’ quella che movimenterebbe la piu’ grossa mole di denaro. Se lei riesce a rispondere alla domanda: perche’ si deve scegliere il progetto piu’ pericoloso, piu’ difficile pero’ piu’ costoso? si e’risposto da solo.
      viviana